giovedì 11 giugno 2009

Grazie Gheddafy!

La buona notizia riguardante Gheddafi è che questa sera Sky trasmetterà il film Il leone del deserto, proprio quello raffigurato in catene nella foto che il dittatore libico si è attaccato al petto per la sua venuta in Italia.



Ci sono voluti 28 anni, ma alla fine l'Italia ha tolto il veto al film.
Chissà se il Ministro La Russa ha riflettuto su quella foto, visto che ultimamente aveva dichiarato che la Libia la conosce bene, avendola girata per un paio d'ore, e che in quanto a diritti civili, là si sentirebbe tutelato come in Spagna.
Ora che ci penso magari ha fatto solo un giretto di due ore perché potrebbe esserci ancora qualcuno che, riconoscendolo, avrebbe potuto avere la tentazione di fargli fare la fine che i camerati hanno riservato al leone del deserto.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

..a Gheddafi o come beliscimo si scrive farei volentieri una bella pernacchia su quel suo visetto dalle fattezze improponibili che si ritrova..
..posso approfittare di questo Blog per mandargliene una virtuale?..si?
Gheddafi !!! PRRRRRRRRRRRR!!!

zefirina ha detto...

si ma nel caso di gheddafi possiamo citare il vecchio proverbio del bue che dice cornuto all'asino!!!

vogliamo ricordarci per ultimo come tratta i clandestini che transitano sulle sue terre????

Botolo ha detto...

mA C'è UN RADUNO DEI DITTATORI IN ITALIA?
http://fratellisberleffi.blogspot.com/

Anonimo ha detto...

@Zefirina:ah,si?..noi invece i clandestini che transitano sulle nostre terre come li trattiamo?..sempre a proposito di asini cornuti e buoi dei paesi tuoi.

chit ha detto...

Mi stupisco che non abbiano pensato ad uno speciale di "porta a Porta" nel quale fargli spiegare le magnificenze del suo Paese. Ah, mi dici che italiani è bene che stiamo zitti?? Forse hai ragione... :-S