venerdì 16 maggio 2008

Travaglio fa outing, io pure

"Sono un liberale-conservatore vicino alle posizioni di Barbara Spinelli e di Giovanni Sartori e alle ultime elezioni ho votato Antonio Di Pietro."
L'ha detto Travaglio al Corriere e non è una novità: una volta aveva detto di essere liberale e che "se Berlusconi è un liberale, allora io sono comunista".
Questa è la dimostrazione che quando una persona è in gamba, precisa, sa quello che dice e non dice cazzate, ha sempre la mia ammirazione, a prescindere dalla sua collocazione politica.
Personalmente sono più vicino alle posizioni di Rossana Rossanda (anche se ultimamente è un pochino anchilosata), mi piacerebbe conoscere quelle di Norma Rangeri, giusto per vedere se ci sono vicino oppure no. Oggi sono un liberal socialista (con scappellamento a sinistra) e visto che Montanelli ai bei tempi del pentapartito invitava a turarsi il naso e votare DC, per non saper né leggere né scrivere stavolta ho votato Bertinotti e Veltroni.
Inutile sottolineare che sono stato felicissimo della mia scelta: votando Bertinotti in effetti volevo togliermelo dalle palle e votando Veltroni volevo togliermi dalle palle Capellone invece mi ci sono rimasti tutti e due.
Bel colpo, eh!

9 commenti:

mario ha detto...

Liberal socialista?
Mi sento confuso e mi gira la testa;-))

Paz83 ha detto...

sei un cecchino ne..hihi

conteoliver ha detto...

Dai, almeno le intenzioni erano buone :)

Franca ha detto...

Eh sì, proprio un bel colpo...

chit ha detto...

Hai fatto bingo praticamente!? ;-)

zefirina ha detto...

io ho votato solo ualter allora come potrei definirmi???

Farfallaleggera ha detto...

scusami, non centra nulla con il post ma volevo dirti che ti prmiato, se vuoi venire sul mio blog ciao giò

guccia ha detto...

Ti adoro ed :)

nelly ha detto...

per me Marco è una persona realmente di sinistra, nel senso migliore del termine, altroché conservatore...magari fossero stati come lui, gli ex Arcobaleni! adesso non avremmo perso Prodi e riacquistato il Caimano...