mercoledì 23 aprile 2008

E' venuta

Con tutto il rispetto per l'altro sesso, è arrivata la figa di ferro del villaggio.
Mi mancava, devo dire. Chiede un cambiamento del sindacato, probabilmente in maniera opposta a quello che chiederei io, dal momento che sto leggendo questo e mi si rizzano i capelli in testa.

9 commenti:

stefanodilettomanoppello ha detto...

http://dilettomanoppello.blogspot.com/

Dama Verde ha detto...

Cominciamo proprio bene, ma non è una sorpresa. Da un po' era nell'aria.
D'altra parte, Ed, i sindacati da molti anni non si sa da che parte stiano (anzi purtroppo si intuisce bene).

Siamo in piena depressione(psicologica e ... sociale)

Ciao!

isline ha detto...

sono indecisa se leggerlo o meno: non so se ho abbastanza coraggio per arrivare alla fine...

Barabba ha detto...

io non ce l'ho :(

Franca ha detto...

Anch'io chiederei ai sindacati di cambiare.
Basta dar sempre ragione agli imprenditori (una volta avremmo detto ai padroni, ma i tempi cambiano...).
Io gli chiederei di non approvare il protocollo sul welfare, ma tant'è...

Lupo Sordo ha detto...

Comunque è vero che dove i sindacati sono forti, i lavoratori vengono trattati in maniera più dignitosa e questo l'ho constatato anche sulla mia pelle.

Paz83 ha detto...

ci mancava anche questa, poveri noi. Dove andremo a finire? iO IN BURUNDI. Che sicuro si vive meglio!

chit ha detto...

Ma esistono ancora i sindacati?!!?

conteoliver ha detto...

Ma stai leggendo il libro "l'altra casta" ?
Dal link che hai messo:

Chi compra questo libro legge anche
Barsotti Divo
Benedetto XVI (Joseph Ratzinger)
Giavazzi Francesco
Giovanni Paolo II
Gomez Peter
Ichino Pietro
Pansa Giampaolo
Pinotti Ferruccio
Travaglio Marco
Tremonti Giulio

Salvo un paio, tutta roba buona per il camino...