mercoledì 23 aprile 2008

Celolunghismo

Ho voglia di cazzeggiare e prendo la notizia così com'è: alla scuola media Giovanni XXIII di Sant'Antimo, vicino Napoli, cinque ragazzi giocavano a chi ce l'ha più lungo.
Sul titolo - "Gara shock della professoressa fra gli studenti più dotati" - sorvolo perché da esso si evincerebbe che la gara sia stata indetta proprio dalla prof, supplente quarantenne.
Il fatto è che lei non si è accorta di nulla: credeva stessero parlando della gita scolastica.
Per giudicare la faccenda bisogna quindi stabilire:
1) Dove sarà fatta la gita scolastica? Forse con i piselli stavano calcolando, in scala, le distanze e il percorso.
2) I cinque pezzi facili hanno un blog? Forse misuravano quello e comunque hanno sempre tempo a farlo: per aprire un blog ci vogliono due o tre passi semplici semplici.
3) Chi ha denunciato la prof? Deve essere entrato qualcuno in classe e visto la scena. Infatti è al vaglio della polizia anche la posizione della preside: era in piedi, seduta, a quattro zampe o come?
Se non fosse che i ragazzi sono minorenni, ne verrebbe fuori una storia porno incredibile.
E peccato che siamo ancora in campagna elettorale (tanto vince cicciobello: il Vaticano sta dalla sua parte) sennò una bella puntatona di Porta a Porta con Vespa che mi mostra le posizioni, non me la toglierebbe nessuno.

fonte

7 commenti:

Barabba ha detto...

Con tutti gli insegnanti ritardati che ci sono ormai non ci si stupisce più di niente
Molti vivono proprio in un altro mondo... fuori dal tempo

Paz83 ha detto...

certo che nelle scuole d'oggi succede davvero di tutto, che classe simpatica però. Non trovi? Noi non ci si misurava il pene, ci si tirava legnate coi gessetti.

flo ha detto...

Se la prof non si era accorta di nulla tanto dotati non erano... ehm

ps: Dai per vincente Rutelli?

zefirina ha detto...

non è una vita che voi maschietti fate queste gare????
;-)

quello che non ho capito ma è stata la prof a indire questa gara??? o gliela hanno fattoa sotto il naso???

e infine sono d'accordo con flo

Lupo Sordo ha detto...

Lo facevamo anche noi ai miei tempi questo gioco, ma mica avevamo internet per poterci vantare...

Ed ha detto...

@Barabba: questa è moooolto avanti! ;)
@paz83: succedono le tesse cose di sempre, credimi. Solo che i media non sprecavano inchiostro per cavolate simili.
@flo: sì.
@zefirina: non esageriamo anche se mi domando cosa ci fanno tutti 'sti metri in casa mia ^__^
@Lupo Sordo: e manco avevamo i giornalisti che ci facevano l'articoletto.

Franca ha detto...

Comunque se la prof. non si è accorta di niente, deve essere almeno sorda e cieca...