domenica 8 agosto 2010

L'on. Scajola e la Fondazione Cristoforo Colombo

In questo post scrivevo che Scajola si prepara al dopo Berlusconi e nel frattempo gli avvenimenti si sono susseguiti a velocità sostenuta.
L'ex ministro è uno dei fondatori della neonata Fondazione C. Colombo che raccoglie circa sessanta parlamentari ex Forza Italia.
Alla faccia di quanto dichiarato da Berlusconi riguardo le correnti il Secolo XIX di ieri scrive che la Colombo "sta già navigando come fosse una vera corrente".
Quello che mi ha colpito, tra le tante cose, è che nell'articolo in questione, si dice che l'idea della fondazione sia nata durante una cena in casa dell'onorevole Massimo Maria Berruti, quello, per capirci, condannato in via definitiva a 8 mesi di carcere per favoreggiamento.
Francamente non so spiegarmi tutte queste nuove fondazioni che nascono come funghi, ma leggo sullo stesso quotidiano del 6 agosto scorso, in un articolo sempre a firma di Giovanni Mari, che questa, pur stando totalmente dalla parte del Capo, servirebbe anche "a dirgli di no" e "le cose che non vuole ascoltare".
Non è già questa la prova, detta per inciso, che il Capo un po' ducetto lo è, se ministri e sottosegretari evidentemente prima non avevano mai osato tanto? Finora gli hanno detto sempre di sì? E per dirgli di no bisogna creare una fondazione? Se tanto mi dà tanto, allora per mandarlo a quel paese cosa bisogna fondare? La Cristoforo Colombo. Con barra al centro e con un portavoce, Paolo Russo, che dice: "Cristoforo Colombo è quel condottiero capace di credere fino in fondo alle proprie idee ed ai propri sogni seguendoli senza arrendersi alle difficoltà. Solo così, seguendo sempre la strada maestra, è riuscito a cambiare la storia del genere umano".
A parte che Cristoforo Colombo era un marinaio che teneva le rotte alla carlona, che dire alla ventottesima fondazione del Pdl se non "Buon vento!"

4 commenti:

capemaster ha detto...

le Fondazioni nascono perché poi diventano Università.

Ed ha detto...

@ Capemaster: così poi elargiscono lauree ad honorem e cattedre ai famigliari. E' vero!

Mitttttile ha detto...

Brrrrrrrrrrrrrrrr..

mirco di uboldo ha detto...

probabilmente ci sarà nell'aria una nouva legge del buon silvio che per pararsi il culo dai tagli terrificanti nella scuola pubblica (e nessuno in quella privata) avrà il coraggio di dire: "noi non vogliamo impoverire culturalmente il paese, finanziamo le associazioni..."
permettetemi una citazione: "Nasce la Fondazione di Claudio Scajola, si chiama “Cristoforo Colombo”. Quello che scoprì l’America a sua insaputa". ciao