giovedì 6 agosto 2009

L'Italia è una Repubblica democratica fondata sulle querele

Fabrizio Cicchitto (tessera P2 n. 2232) è indagato per corruzione e querela tutti.
Niccolò Ghedini ha querelato anche Le Nouvel Observateur e Repubblica per questioni che riguardano il suo cliente numero uno e sotto l'ombrellone mi sa tanto che porterà i fascicoli di questo e quest'altro per dare una ripassata prima della ripresa di Ballarò e Annozero. Magari se si applica riesce a trovare qualcosa di diverso da "Mavalà!" e sarebbe uno stimolo in più per accendere la tele al martedì e al giovedì. Per dire: io sono lì che la notte non dormo perché mi domando come saranno le tette delle prossime concorrenti al Grande Fratello, altri potrebbero chiedersi in che modo Ghedini cercherà di zittire chi ha qualcosa da dire su Berlusconi e il suo operato. Non posso pensare a tutto io!

3 commenti:

Andrew ha detto...

il titolo è azzeccatissimo angelo

zefirina ha detto...

ci quereliamo vicendevolmente anche noi????
;-)

Ed ha detto...

@ Andrew: è l'era della querela.
@ Zefirina: ma sì va, una più, una meno...;-)