giovedì 19 febbraio 2009

Carinerie [II]

L'aria della Sardegna stimola Berlusconi che è un piacere.
Prima c'è stata questa e la scorsa settimana quest'altra:


Per il momento c'è una richiesta di scuse del Governo italiano ai familiari delle vittime della dittatura argentina, ma dal momento che carineria dopo carineria il suo gradimento più o meno rimane immutato, io vorrei che andasse avanti e che offendesse anche i francesi, gli irlandesi e gli spagnoli. Così magari qualcuno dell'Eta o dell'Ira s'incazza un po' più di me.
Perché ormai non è neanche più il caso di vergognarsi. Si vergogni chi l'ha votato, al limite.
E non venite a rompere con gruppi su Facebook del tipo "Chiediamo scusa al popolo argentino" perché io non chiedo più scusa a nessuno per conto di quel fenomeno da baraccone.

5 commenti:

Annalisa Melandri ha detto...

Sei una forza! CIAO

zefirina ha detto...

lui non fa mai ridere
ed è
drammatico

ma fatelo tacere

flo ha detto...

Certo i lacchè riderebbero perfino se li calpestasse coi tacchi a spillo..

Chit ha detto...

Da quando esiste lui mi sembra di non capire più la "satira"... :-S

Franca ha detto...

La cosa tragica è che lui è convinto di far ridere...