giovedì 5 febbraio 2009

Angelucci libero subito!

Come sapete Giampaolo Angelucci, il re delle cliniche, è stato arrestato e messo ai domiciliari con l'accusa di associazione a delinquere e truffa ai danni della sanità pubblica, cioè nostri.
Si dà il caso che Angelucci sia anche l'editore de Il Riformista e Libero, due giornali che se non ci fossero bisognerebbe inventarli.
E infatti Vittorio Feltri, che di Libero è il direttore, in questa operazione vede il vero obiettivo: mettere il bavaglio al suo glorioso quotidiano.
Immaginate che vita sarebbe, la nostra, senza il Riformista (che non ho mai capito cosa voglia riformare) e Libero. Uno come Betulla finirebbe sulla strada e per noi sarebbe un guaio.
Per cui faccio un appello alla procura di Velletri: lasciate perdere Angelucci, liberatelo subito e insieme a Feltri tireremo tutti un sospiro di sollievo.

9 commenti:

Riverinflood ha detto...

Anche se non ha fato niente, come tutti gli innocenti, un po' di gattabuia male non gli farà.

Franca ha detto...

Non lo dire troppo forte che se ti sentono gli fanno subito una leggina ad hoc...

Negroski ha detto...

una bella amnistia e non se ne parla più.

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

Io non ci dormo la notte!

Alberto ha detto...

Feltri potrebbe vivere del suo, che da parte se n'è messi. Il cinismo paga, oh se paga. Betulla non avrà problemi a ottenere un bell'incarico dalla barbefinte.

flo ha detto...

Ehh, guarda, stiamo scendendo tutti in piazza a protestare! :P

Paz83 ha detto...

Ma, io ne faccio anche a meno. Se ha commesso reato preferisco dietro le sbarre. Cercherei di resistere alla mancanza di libero e del riformista. A fatica, ma cercherei ;)

Farfallaleggera ha detto...

Giuro che non ho mai letto nè il Riformista nè tanto meno Libero...Veramente giuro! Ciao giò

guccia ha detto...

E poi chi mi fa Veltroni uomo dell'anno della destra? chi?