domenica 25 gennaio 2009

Il vanto di tutti noi italiani

Abbiamo un premier che invece di preoccuparsi della crisi economica che ci sta travolgendo, va in Sardegna a fare campagna elettorale per il governatore di quella regione. Non entro nel merito e non discuto se la cosa sia lecita o no [anche solo dal punto di vista etico, voglio dire], ma a quanto pare gli stanno più a cuore Kakà, Fiorello e le elezioni regionali che i portafogli degli italiani.
Dopo la figuraccia di Nuoro, adesso spara la sua ennesima cazzata da Sassari e mi viene anche difficile credere che i destrorsi, o cosiddetti liberali che l'hanno votato, possano credere alle loro orecchie. Eppure il fenomeno, a proposito delle recenti storie di stupro, in principio se n'era uscito dicendo che "ci vogliono almeno dieci volte di più dei soldati che sono per strada". Oggi invece afferma che ci vorrebbe un soldato per ogni bella ragazza italiana.
Sono carinerie. Ma se fossi una donna [anche una che l'ha votato] più che da ridere mi verrebbe da vomitare.

12 commenti:

Lara ha detto...

Purtroppo ci sarà anche chi ride.
Ma una donna???

Signor Ponza ha detto...

Posso vomitare anche se sono un uomo?

Titus Bresthell ha detto...

lo prenderei a calci nelle palle con le scarpe antiinfortunistica per ore e ore!

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

@ Titus
Perché non lapidarlo con una valanga di mocassini?

@ Ed
Non ti perdere il nostro prossimo post, se puoi.

CIAO

Alberto ha detto...

Su queste barzellette possiamo ridere o vomitare, a piacere. Ma sul fatto che adesso vogliano schierare nelle città trentamila soldati la faccenda si fa seria.

My Funny Valentine ha detto...

Non se ne può più di tutta questa "leggerezza" (come la definisce lui stesso) del nostro premier. Direi che è arrivato il momento di un po' di serietà. Tanta serietà.
Come sempre, dici cose sacrosante.
V

flo ha detto...

M'associo al lancio di mocassini, con la variante del tacco a spillo però...

isline ha detto...

Il problema fondamentale è che molti non percepiscono le sue affermazioni come offese...

zefirina ha detto...

per fortuna non son bella
;-)

SonoUnPrecario ha detto...

io trovo scandaloso anche che affermi che fatti come quello di Roma non sono evitabili !!! Con l'esercito nelle strade e tutto il resto. Un governo e uno stato che affermano una cosa del genere verrebbero ribaltati in pochi minuti da qualsiasi opinione pubblica. Cioé praticamente ci sta dicendo che lo stupro è inevitabile...

Sulla battuta in sé: che dire, alla violenza domestica non ci pensa?!
Sempre peggio.

beppestarnazza ha detto...

Di solito alle battute del PresdelCons penso (per sdrammatizzare): che Repubblica delle Banane. Ma questa volta volevo essere proprio lì mentre parlava, guardarlo negli occhi per soffermarsi un pò sul suo sguardo ebete...

Dream Lady ha detto...

a parte la 'carineria' che vedo tutti hanno già ampiamente commentato [mi associo al lancio con variante di tacchi a spillo e stivaletti vari, considerando che ho un 40, penso siano adeguati :-)] entriamo pure nel merito della campagna pro-governatore sardo... visto che da Sassari l'ha fatta a braccetto col vescovo... come a consacrare il nuovo potere temporale ecclesiastico!