mercoledì 17 settembre 2008

Ridere o piangere, scrivere o non scrivere?

Non saprei neppure da che parte cominciare (anche perché sto ascoltando Hey Fredrick dei Jefferson Airplane e sono un po' preso), ma quando leggo certe cose, davvero non so se valga la pena di prenderle in considerazione, di commentarle o altro.
Però le voglio condividere con voi, o cari lettori, giusto per sapere cosa ne pensate.
Dunque la prima cosa di oggi che mi ha fatto l'effetto di cui sopra è stato il caos scatenato dalla frase detta dalla Vezzali al Cavaliere: "Presidente, da lei mi farei veramente toccare".
Ora per me la Vezzali può farsi toccare, limonare e altro da chi vuole, non vedo perché farla tanto lunga. Può dire finché vuole "Ce ne fossero persone come lui" o "Io e lui in qualche modo rappresentiamo l'Italia che vuole vincere", tanto di quello che dice la Vezzali non me ne frega un beneamato cazzo. [Qui]
L'altra cosa riguarda sempre Berluschini. A domanda: "Si dichiarerebbe antifascista?" il nostro premier ha risposto: "Io antifascista? Penso solo a lavorare, per risolvere i problemi degli italiani". [Qui]
Non mi meraviglio e l'ho sempre pensato che alla fine è meno antifascista lui di Fini. Infatti anche il 25 aprile ha sempre qualcosa da fare per noi.
Carla Bruni si esibisce con i Metallica (e la cosa non mi stupisce, visto che per quanto mi riguarda i Metallica sono morti subito dopo Masters of Puppets) e di notte suona la chitarra. Sarkonò non s'incazza, ma io immagino la scena di Animal house quando John Belushi spacca la chitarra di quello pseudo freak che glielo aveva ravanato per soli cinque minuti.
Ecco, quello sì mi avrebbe fatto felice. Invece lui, di cui ho recentemente scoperto cose interessanti si sveglia e teneramente dà consigli musicali alla consorte. Spiegato il flop del suo ultimo album: cazzo ha fatto una cover di "Il vecchio e il bambino" da vomito.
Giulio "Dottor Strangelove" Tremonti ci informa che in 120 giorni il governo ha detassato la casa e il lavoro, ma che le tasse diminuiranno entro la fine della legislatura. Che tenero!
Ultimo raccapriccio: la CIA ci informa che Bin Laden non è più il capo di Al Qaeda, ma bisogna prenderlo.


"Bin Laden ha ripetutamente considerato l'acquisizione delle armi nucleari un dovere religioso e noi sappiamo che Al Qaeda è determinata ad attaccare gli Stati Uniti con l'obiettivo di infliggerle morte e distruzione"
Michael Hayden, capo della CIA

Io ho sempre saputo che Al Qaeda fosse il nome del database "dato dalla CIA alla lista di guerriglieri arabi che avevano combattuto a fianco di bin Laden per cacciare i russi dall'Afghanistan, in un'operazione apertamente finanziata dalla CIA stessa" [Qui].

5 commenti:

Franca ha detto...

Dalla Vezzali non me lo sarei aspettato, ma visto che vuole fare carriera in Polizia forse sta cominciando la preparazione...

Riverinflood ha detto...

Della serie: Mamma, Ciccio mi tocca!

S.B. ha detto...

Piangere. Decisamente c'è da piangere ! :-(

chit ha detto...

Della Vezzali avevo un'ottima considerazione. Poi sono venuto a sapere da fonti attendibili essere un'ignorantona di prima classe (della serie mentre fa parole crociate "cos'è il Che di Cuba?"), adesso mancare completamente di gusto se si fa anche solo sfiorare da uno così. Ma lei che è poliziossa lo sa che quell'uomo da cui si farebbe toccare è quello che le ha tagliato i fondi, si vero!?
Due volte stupida allora!!

Farfallaleggera ha detto...

Ti prego, lasciamo perdere altrimenti mi rovino la giornata, ciao a presto giò