lunedì 15 settembre 2008

Il vincitore è...

Vorrei fare alcune considerazioni sui Macchianera Blog Awards 2008 e sui paradossi di tale evento.
Premetto che faccio i complimenti a tutti i vincitori, escluso Filippo Facci perché mi sta oltremodo antipatico e che escluso questo non metto altri link, dico che ho partecipato al voto semplicemente perché avevo saputo della cosa da alcuni blog che seguo e che erano in lizza, dal momento che non aprivo più da mesi macchianera, e mi faceva piacere votarli.
Il paradosso sta nel fatto, secondo me, che a vincere nella sezione "miglior blog 2008", sia stato, guarda caso, quello di Beppe Grillo.
Proprio lui che tutti quelli che gli stanno dietro nelle svariate classifiche (vere o false che siano) possono vederlo come il fumo negli occhi. Ora non sto qui a dire quello che già probabilmente saprete e cioè che il blog di Grillo non dovrebbe, secondo molti, essere considerato neppure un blog e non voglio neppure entrare nel merito di chi sta dietro al suddetto blog perché sennò si va fuori dal seminato.
Il fatto è che tutti gli altri che si linkano e si rilinkano (senza fare catene, però, eh!) sono stati per così dire "battuti" da Grillo e da "voglio scendere" - il blog di Travaglio, Gomez e Corrias - tre che se per caso gli chiedi cos'è splinder forse ti rispondono che è una specie di gelato o una bibita.
Cosa significa tutto questo? Significa che i "grandi" della blogosfera probabilmente continuano a farsi pippe a vicenda ignorando che i blog sono visitati anche da persone che neppure hanno un blog, che commentano con nick coloriti, ma leggono e si fanno le loro opinioni.
E dopo essersi mangiati le mani, i grandi bloggers dovrebbero riflettere un po' meglio sulla questione.
Le mani se le mangiano eccome, magari non tutti, ma molti sì. Se da un blog, uno dei più seguiti, proprio quello che ha organizzato il premio, per dirla tutta: macchianera, sono partite bordate a puntate, peraltro patetiche, contro Grillo e se poi il suo blog risulta il più votato, voglio vedere se non se le mangiano e se non cercheranno di organizzare subito qualche barcamp per cercare di recuperare posizioni.
Sui vinti e i vincitori non esprimo giudizi. Del resto ho già fatto loro i complimenti e da votare c'erano blog che non conoscevo affatto. Che ci volete fare: loro non conoscono me, io non conosco loro, non è grave la questione. Il problema è che bisognava votarli perché se non spuntavi le caselle di ogni sezione, il voto non era valido, ma questo è un altro discorso.

3 commenti:

Riverinflood ha detto...

macchianera... macchiagialla... turchina... rossa e azzurra. Molto colorata la blogosfera.

Prefe ha detto...

ma quei premi sono una farsa!
Basta non cagarli...
Comunque il blog di travaglio è buono secondo me, il problema è che non è inteso come blog.

chit ha detto...

Non mi hanno invitato altrimenti... :-D