venerdì 6 giugno 2008

Guantanamo: iniziato il processo per l'11/9

Si è aperto a Guantanamo il processo ai cinque sospetti di Al Qaeda e presto il mondo intero saprà finalmente come sono andate realmente le cose l'11 settembre 2001 alle Twin Towers.
L'imputato principale, Khalid Sheikh Mohammed, che i militari chiamano amichevolmente KSM, si dice pronto al martirio, ha chiesto di essere condannato a morte e ha rifiutato gli avvocati difensori (immagino dei Taormina statunitensi).
Gli USA hanno dimostrato di essere la democrazia per eccellenza quando, su sua richiesta, il ritratto che gli era stato fatto (le telecamere e i fotografi non sono presenti al processo) è stato corretto perché il naso non era venuto bene.
Khalid Sheick Mohammed ha detto tra l'altro che certe sue dichiarazioni sono state ottenute sotto tortura, come quando avrebbe detto che tutta la responsabilità dell'11 settembre è sua "dalla A alla Z". Ma questi sono dettagli.
Tra gli altri 4 imputati c'è Walid Bin Attash che ha perso una gamba in Afghanistan nel 1997. Magari oltre a Osama Bin Laden è capace che gli statunitensi troveranno pure la gamba di Attash, oppure troveranno Osama con tre gambe e allora saranno cavoli amari.
Ramzi Ben Al Shaiba, l'altro terrorista, secondo i militari avrebbe problemi mentali. Ecco: se lo difendesse Taormina probabilmente chiederebbe di sapere se i problemi mentali gli sono venuti da quando è a Guantanamo (per aver preso magari troppe pallonate giocando a football nel verde campo adiacente) o se ce l'aveva prima dell'11 settembre. Magari si capirebbe se uno che è fuori di melone è in grado di organizzare tutto quello che sappiamo essere stato organizzato.
Gli altri due imputati sono Ali Abdul Aziz Ali (con un nome così va poco lontano di sicuro) e Mustafà Ahmed Al Hawsawi (questo pure) e stanno bene: in fondo sono in galera da pochi anni e a Guantanamo, si sa, si vive da Allah.

8 commenti:

flo ha detto...

Massì, peschiamo due o tre musulmani a caso e diamoli in pasto all'opinione pubblica, giustiziamoli in diretta così sono tutti contenti...

Riverinflood ha detto...

Li uccideranno comunque e tireranno fuori storie crudeli e sanguinarie. Ma lo status imperialista degli Usa non cambierà di una virgola anche se dovesse vincere Obama: si tingerà un po' più di scuro il cielo della pace.

Lupo Sordo ha detto...

Ma toglietemi una curiosità... Mica ci sono le presidenziali a breve???

Ah, sì...

Franca ha detto...

...il mondo intero saprà finalmente come sono andate realmente le cose l'11 settembre 2001

Tu ci credi?

Giangidoe ha detto...

Volete sapere la mia verità sull'11 Settembre 2001?
Quel pomeriggio ero a casa a fare il Teoritest per gli esami di ammissione all'Università, e per la precisione stavo facendo la sezione attualità.
Mentre ero arrivato ormai alle ultime domande -relative ad inizio 2001- pensai:
"Vabbè, l'ho pagato a prezzo pieno, ma almeno ci sono tutti i fatti di attualità più salienti successi finora. Certo, a meno che non succeda qualcosa giusto nei prossimi giorni...".

Paz83 ha detto...

io spero si ricordino di quelle navi cariche cariche di prigionieri tenuti in modo illegale...
Poi, colpevoli o no dovrebbero rendere il processo un tantino più visibile..ma non è che hanno qualcosa da nascondere? Naaaa, è giusta la citazione di Franca..come no, tutta la verità!

Bahrabba ha detto...

Ciao se vuoi ho fatto un post sugli 'Italian residents' di Guantanamo, liberi da ogni accusa di terrorismo continuano a rimaner ein carcere

Ed ha detto...

@Franca: io no, e tu?