venerdì 11 aprile 2008

Ho bisogno di un aiutino

Vabbè, è ora di scriverlo: ho bisogno di suggerimenti riguardo al voto del 13 e 14 aprile.
Si parte dal presupposto che voto contro Berlusconi, ma che il PD non è proprio il massimo della vita.
So che è un ragionamento complicato e via guerrilla radio sono arrivato a questa analisi, ma non sono del tutto convinto per cui chiedo, a chi ha studiato meglio la situazione, quale sarebbe il miglior modo di votare per Camera e Senato in Liguria.
Grazie.

9 commenti:

Dblk ha detto...

L'unico consiglio che mi sento di darti è votare PD al Senato. Per la camera deicidi tu. Ciao, Dblk

riccardo gavioso ha detto...

non posso dirti per chi votare, ma posso dirti per chi voto io:

camera PD, obtorto collo, per eleggere Boccuzzi, ex-operaio Thyssen

senato: voto di pura protesta, visto lo sbarramento, sinistra critica

questo voto è suscettibile di molte critiche, me ne rendo conto, ma è il mio voto e sul mio blog, tempo fa, ne ho spiegato le ragioni.

conteoliver ha detto...

Non sono così informato sulle percentuali in liguria. Però ho un altro consiglio:
leggete l'analisi di noisefromamerika come se fosse un foglietto di una medicina e non andate a leggere le loro indicazioni di voto, altrimenti ci mettereste una croce sopra.

Franca ha detto...

@ Tu sai come la penso e per chi voto io.
Io credo che seguire questi tatticismi sia sbagliato per due buoni motivi.
Il primo è che in politica bisogna ritornare ad agire con passione; il secondo è che per essere utili queste tattiche dovrebbero essere seguite da tutti e, ovviamente, non sarà così.
Detto questo, il consiglio che ti do io è: vota dove ti porta il cuore!

Ed ha detto...

@tutti: il problema stavolta è diverso e maledettamente complicato perché ripeto, si tratta di fermare Berlusconi e fare andare avanti la sinistra (per me il PD è centro, per dire)
La scorsa volta era più semplice: votavo per un partito che dopo lo scioglimento del PCI è sempre stato quello in cui più mi riconoscevo: Rifonda.
Per questo stavolta è dura e il cuore, Franca, mi porta sempre là, ma c'è in ballo il ritorno del Berlusca :(

Tisbe ha detto...

Non conosco la situazione in Liguria, ma in Campania è peggio

chit ha detto...

Credo che per le analisi di compattezza di ideali e di persone della nuova compagine ci sarà tempo. Ora le priorità sono due: fermare il nano e rimettere in piedi il Paese.
E per fare questo occorrerà tempo, sudore ed impegno. Inconguenze come quella radicali-Binetti ci sono, inutile negarlo, ma non è in un eventuale primo mandato che necessariamente occorrerà toccare problemi come coppie di fatto o altro. Se non si è capito, la priorità per i prossimi anni, sarà aver garantita la pagnotta.
Per questo, dopo essermi asciugato una lacrimuccia voterò PD.

pibua ha detto...

L'è dura!
sono nella tua stessa situazione...ma sinceramente non riesco proprio a votare Il Veltrusca...magari otturandomi il naso come feci con Prodi...resto legata alla tradizione e mi butto sull'arcobaleno, spero almeno che si riesca ad avere un'opposizione di sinistra forte...
e che Dio ce la mandi buona (non la Santanchè ovviamente...)

Buon voto ;-)

Fly ha detto...

Voto PD e sono contenta così. Voglio anch'io fermare Berlusconi, e questo è l'unico modo per farlo. E poi al Senato non posso votare ancora! Quindi PD alla Camera, in Toscana.