venerdì 25 gennaio 2008

Buongiorno!

Oggi si sta già meglio.
Le pensionate al mercato avevano la borsa più capiente e piena e facevano capriole di gioia.
Non ci sono e non ci saranno più stupri e quando un italiano falcerà con la macchina due rumeni, potranno scrivere che era ubriaco, che non c'era neppure un fili di nebbia e che splendeva un sole luminosissimo.
Improvvisamente tutti arriveranno alla sesta settimana con lo stipendio (e il salario) mensile, e dal momento che avanzeranno un bel po' di euro potranno investirli in Mediolanum o Mediaset.
Il Papa smetterà di apparire in televisione tutti i giorni e non dovrà più preoccuparsi (se mai si è preoccupato) di Dico, Pacs e altro.
La Binetti finalmente passerà notti d'amore lunghissime e finalmente proverà orgasmi vaginali a gogo. La Melandri potrà andare tranquillamente a fare shopping in via dei Condotti e non sparerà più cazzate su Totti.
Il confltto d'interessi sarà affrontato nel 2058 e la Magistratura finalmente sarà riformata per insufficienza toracica.
Questo è il paese dove un dentista fa una legge elettorale per mezzo della quale personaggi come Mastella, con 3 o 4 senatori e deputati, può mandare a casa un governo (tanto poi ci torna, sia quel che sia).
E' il paese di chi dice che con la mafia bisogna imparare a conviverci (Lunardi, per chi se lo fosse scordato), è il paese di chi dice tranquillamente che se non si fa come dice lui, si andrà in piazza con le armi.
E' il paese di gente che pur avendo le mogli agli arresti domiciliari o condannata per bancarotta fraudolenta, con lo 0,1% fa cadere i governi.
E' il paese di D'Alema che si serve di Prodi finché gli fa comodo. Quello di Veltroni che invece di andare a rompere i coglioni agli africani è rimasto a romperli agli italiani (se qualche pidiino mi vuole slinkare, faccia pure, non mi offendo ndr).
E' il paese di chi dice che la sinistra non esiste più, ma tiene in ostaggio il governo, che poi cade per un pugno di democristiani putrefatti.
E' il paese di una classe politica ampiamente corrotta e trafficona e se qualche magistrato prova a fare luce gli tolgono la corrente.
E' il paese dei liberali, ma se si prova a liberalizzare qualcuno, quelli scendono in piazza in taxi.
E' il paese dove finalmente sul lavoro non morirà più nessuno e se per disgrazia ci sarà qualche eccezione, sarà perché era un comunista a cui stava sulle palle il padrone.
La lista dei ringraziamenti sarebbe lunghissima.
Mi limito a ringraziare la sinistra massimalista, radicale, insurrezionalista, che a forza di provarci, ha fatto cadere il Governo, come aveva peraltro sottoscritto nel patto con l'Unione, prima delle primarie.
Buona crisi a tutti!

28 commenti:

Stefania ha detto...

Pensa che stamattina il panettiere mi ha infilato un bel filone nel sacchetto (doppio senso malizioso) e non ha voluto neanche un centesimo!
Ora si che staremo meglio!

pibua

fiordisale ha detto...

ahem ... posso farti una domandina a bruciapelo? ma chi è il tuo pusher? no perchè se ti da questi risultati vorrei provarlo pure io, che stamattina (nonostante sia venerdì, ed è oramai assodato che io il venerdì rendo al meglio e ho la ricarica euforica alla tacca alta)dicevo nonostante sia venerdì non sono per niente di buon umore, ho un rigurgito di rabbia e la netta percezione che è l'ennesimo tentativo della casta di salvarsi la pelle.
Però so anche che è solo una questione di tempo, so anche che in questo genere di partite, vince chi ha più tenacia, chi non molla a prescindere. Inutile dire che sono tra quelli che non molleranno mai.
fiordisale

Massimo ha detto...

per quanto mi riguarda, io non voto più, mai più. mi metto a scrivere racconti erotici, che mi piaccion di più.

1% facciamoci coraggio e iniziamo a fare messe nere contro tutti i politicanti.

sempre voster
massimo

fiordisale ha detto...

bè, massimo, scusate l'intromissione, scegli la via più facile che poi è il loro obiettivo.
difatti meno gente va a votare e meglio stanno, possono gestire meglio il clientelismo, possono aumentarsi le diarie, farsi le leggi ad hoc, fare quello che vogliono e stare alla finestra non risolve.
neanche se fosse estesa al 80% della popolazione, perchè vince sempre chi ha la maggioranza dei voti (non dei nonvoti). lo so sono discorsi antipatici, però credo che sarò sommersa da decine di amici con lo stesso spirito e sono sentimenti che io stessa devo arginare nella mia testa, perchè il mio obiettivo è di combatterli e farli tornare a lavorare, non di sgombragli il campo senza manco il disturbo di dover rispondere (anche a me) del loro operato.
(vabbè, mi si scusi l'invasione e quant'altro, mò torno nell'oblio)
fiordisale

guccia ha detto...

Prodi l'ha fatto cadere il PD in smania di centrismo e conflitti di potere interni (e la tanto voluta riforma della legge elettorale).
Il centrosinistra è riuscito a sconfiggersi da solo, anche senza opposizione e con un cadavere di Berlusconi che bastava uno sputacchio a buttare sotto terra.
Ieri sera ho sofferto poi ho pensato che i precari sono rimasti precari, che i ragazzi di Genova andranno in galera e i carabinieri no, che siamo ancora in Afghanistan, che è in vigore la legge Bossi Fini, che il macello che ha fatto la Moratti sta lì a guardare soddisfatto il macello che è l'università, che le leggi di e per Berlusconi sono tutte lì in piedi e godono di piena salute, che i Dico non si faranno mai e si da la solidarietà al papa. Vedo una sinistra radicale che non ha chiesto nulla, ha solo taciuto e tenuto su. E allora mi chiedo anche, ieri sera, cosa stavo soffrendo a fare, per chi e per cosa.

Dblk ha detto...

E la munnezza poi, come sparita. Ciao, Dblk

Hadamard ha detto...

L'italia è un paese escrementifero, ma ci vuole un bel coraggio a difendere il governo Prodi!

fiordisale ha detto...

no scusa guccia, io manco ho capito bene cos'è sto PD, però mi pare che il governo lo abbiano fatto cadere coloro che hanno votato contro.
che non stavano nel pd ma nell'udeur, più turigliatto.

questo governo, come il precedente prodi, ha avuto un grave torto, di pensare positivo e di concentrasi sul risanamento tralasciando i punti del programma (ovvero la riforma elettorale, il conflitto d'interessi, l'inelegibilità per i condannati, i patti sociali, etc)
mi sta bene lamentarsi, ma diamo le responsabilità a chi le ha ed ha tentato di ricattare un governo per coprire le sue malefatte private, perchè altrimenti la prossima volta mastella prende ancora più voti, come fosse un martire.

isline ha detto...

Anche a me verrebbe di non votare mai più...ma poi?

bahrabba ha detto...

L'altro giorno stavo parlando con un tedesco e gli ho detto che mi vergogno dell'Italia e non sono fiero di essere italiano.
Era stupito, tutti gli italiani che conosce si vantano del proprio paese.
Purtroppo in tanti italiani non si rendono conto di che feccia sia la politica italiana, della corruzione che esiste, delle scorrettezze, dell'ignoranza, delle falsità...
Un'amica, cattolica convinta, incoerente come un Papa intelligente, ha detto addirittura che lei vota solo in base al suo interessa personale e non le interessa se vota un mafioso o un criminale.
Finchè c'è gente così, finchè è pieno di gente così, andremo avanti nella merda...

bahrabba.wordpress.com

guccia ha detto...

fiordisale ti sbagli. Questo governo è caduto da solo. Per quello che non ha fatto e per aver voluto creare il PD e dare così vita ad un conflitto di potere, volendo anticipare un centrismo già stabilito. Sono persino riusciti a riesumare un Berlusconi già morto, come Lazzaro. Stai dando fin troppa importanza a Mastella e, se proprio vuoi saperlo, Turigliatto alla fine è l'unico che ha continuato ad inseguire i contenuti invece che i giochi di palazzo. Almeno lui aveva qualcuno (e non qualcosa) da difendere.
Rifondazione di certo ha sbagliato: ha sbagliato a non chiedere (prima).

guccia ha detto...

Un governo non cade per un voto di fiducia, cade se non prende le decisioni importanti che deve prendere.

guccia ha detto...

ed mi spieghi la tua incazzatura con la sinistra radicale? Perché sinceramente non la capisco in quanto è contraria alla mia, io casomai m'incazzo per quello che non hanno chiesto e perché hanno giocato anche loro a tirare avanti il governo senza riformare un bel nulla (e io che non sono della mozione bertinottiana so anche perché).

Anonimo ha detto...

Caspita, pensavo fosse il governo Berlusconi quello che aveva fatto meno di tutti.
GP

Ed ha detto...

@Stefania: lo sfiloncino come alla signora Pina :D
@fiordisale: benvenuta! Non ho pusher, ho 52 anni e sufficiente esperienza per non stressarmi più del dovuto per quattro banditi. E il tuo ragionamento, visto anche la risposta data a Massimo, bisognerebbe ampliarlo.
@massimo: ci sto pensando su ;)
@Isline: certo che se adesso comincio a rivedere Schifani la voglia torna!
@bahrabba: si moltiplicano come le pulci!
@Sara: ma di te mi meraviglio! Allora d'ora in avanti scriverò tra parentesi, per tutti: "Questa è ironica" e "Questa è seria"! Forse non mi leggevi ancora quando scrivevo con ironia che il governo era ostaggio della sinistra ;)

signor ponza ha detto...

Altrettanto! Ma è soprattutto un Paese in cui non si vuole cambiare niente in realtà perché tutti lo vogliono sulla carta ma appena vengono toccati nei loro interessi si alzano le barricate...

guccia ha detto...

ed, l'avevo immaginato, ma non ero sicura, stavolta, e avevo bisogno di sicurezza (anche se per le strade di notte da sola io giro, tranquillo!)

flo ha detto...

Buona crisi, dov'è lo spumante? E niente mortadella?
Che scene grottesche... mi devo ancora riprendere dall'orrore!

Giuseppe ha detto...

Buona crisi a tutti!
E' il paese dove il governo e l'opposizione litigano su tutto eppoi applaudono Mastella! :-(
Vabbè, se torna lo psiconano scappo dall'Italia e dagli italiani...

PS: Ho segnalato questo post su OkNo, mica ti dispiace? Ecco il link.

Ciao!

Giuseppe

pippo ha detto...

....sssst ho sentito dire che ci sono stati già i primi miracoli di S.Silvio!

chit ha detto...

Visto?! Bastava così poco a far tornare il sorriso anche ad Emilio Fede...

Lameduck ha detto...

Votare? Perchè qualcuno ancora pensa che il proprio voto conti qualcosa?
Sono anni ormai che le elezioni sono una pura formalità. I governi si decidono in altra sede.
Per il resto ti quoto in pieno, Ed. Con una precisazione: secondo me il governo l'hanno fatto cadere i preti, non i comunisti.

babilonia ha detto...

e se fosse stata la vendetta del Papa?

GG ha detto...

Grande, grandissimo!! :D


E ti dirò di più, oggi sono andato pure bene di corpo!!

guccia ha detto...

Mi sa che anche Lameduck si era persa l'ironia

Franca ha detto...

Prodi è caduto per gli attacchi continui del centro (Dini, Mastella, Binetti e compagnia bella) che hanno fatto del programma sottoscritto da tutti non carta straccia, ma addirittura carta igienica.
Quello che ci aspetta sarà certamente duro da digerire, ma non si può neanche andare avanti tutta la vita accontentandosi del meno peggio.
Non esulto per questa caduta, ma non mi cospargo il capo di cenere...
Io ritengo che su principi per noi imprescindibili (basi militari, guerra, diritti civili, precarietà del lavoro, scuola pubblica) non siamo riusciti a differenziarci affatto dal governo di centro-destra.
E se non c'è differenza, cosa valgono i nomi e i simboli?
La nostra base elettorale (perlomeno la mia) è talmente avvilita, qualcuno dice addirittura umiliata, che non andrà a votare in nessun caso.
E' questo il risultato che volevamo ottenere?
Il sacrificio di restare fino ad adesso a scapito dei nostri principi è valso la pena quando poi arriva un Mastella qualunque e si va a casa comunque?

Anonimo ha detto...

ma perchè dici che è stata la Sinistra a far cadere il governo? non ti pare che siano stati Mastella e Dini? Semmai la Sinistra si è sacrificata per i baciapile e non ha avuto nulla in cambio...

Ed ha detto...

@Anonimo: sei scusato perché evidentemente non mi conosci bene e sei capitato per caso, sennò avresti capito subito che era una battuta ironica, dato che sono due anni che vado avanti col dire che per gli altri la colpa è sempre della sinistra che tiene in ostaggio il governo e bla bla bla.
Grazie della visita, in ogni modo.