mercoledì 26 dicembre 2007

Giochino per le Feste

Giochino per le Feste.
Invece del Risiko o della tombola, propongo un giochino diverso.
E vi spiego pure l'antefatto.

Iole Tassitani, la donna di Castelfranco Veneto rapita due settimane fa, è stata uccisa e il suo cadavere fatto a pezzi è stato ritrovato in un garage di un falegname (che non era Giuseppe: per quei giorni ha un alibi di ferro).
Questo il titolo su home page de La Stampa:


A scanso di equivoci mi si dice subito che è l'assassino è un italiano. Non si sa mai: fosse stato un rumeno o un albanese, per dire, mi avrebbe fatto tutt'altro effetto del tipo: "Ma che cavolo siamo andati a fare a chiedere l'abolizione della pena di morte?"
Qui la notizia.

Le stragi continuano anche sulle strade.
Un ubriaco con il SUV si schianta contro un'auto su cui viaggiano padre, madre e due fliglie. Muoiono in tre, la sorellina di 11 anni è ricoverata in gravi condizioni.
Repubblica.it titola così:


e questo è l'articolo.

Il Corriere.it in prima pagina ha questo:


scrivendo poi così.

Infine la home page de La Stampa.it:


e qui l'articolo.

Il giochino è semplice:
dimenticate che l'autista ubriaco sia italiano e divertitevi a immaginare come sarebbero stati i titoli e i relativi articoli.

8 commenti:

Lupo Sordo ha detto...

Quella dell'incidente sarebbe stata a caratteri cubitali ed in prima pagina...
Quella della povera donna di Castelfranco, avrebbe provocato una deportazione di massa, avvallata da tutti i giornali...

giadatea ha detto...

preferisco la tombola, anzi, il montaggio della casa di barbie, ma purtroppo anche se non è molto divertente, la realtà è facilmente individuabile proprio da chi ce la racconta ogni giorno. A modo suo.

nandina ha detto...

E va be', ma è troppo facile 'sto giochino.
Meglio il sudoku...

Buon Natale

Franca ha detto...

Troppo semplice.
Mi piacciono i giochi in cui bisogna ragionare...

Signor Ponza ha detto...

Sì, come dice Franca, troppo semplice. :)

BC. Bruno Carioli ha detto...

Questo gioco dura da troppo tempo, sulla nostra pelle e su quella degli immigrati e dei più deboli.La tua denuncia, tale è, appare sacrosanta.
Invoco la vera libertà di informazione.

zefirina ha detto...

lassiam perder

chit ha detto...

Mancano la cannabis ed i suoi derivati nel quadretto.... ;-)