domenica 18 novembre 2007

Memoria da elefante

(AGI) - Imperia, 17 nov. - "L'ipotesi di una commissione d'inchiesta sul G8 è gia stata bocciata e mi auguro che lo sarà anche in futuro". Lo ha sottolineato il presidente del Copaco, Claudio Scajola, a margine della sua visita ai gazebo 'Subito al voto' di Ventimiglia, Sanremo e Imperia, dove sono state raccolte migliaia di firme a sostegno della mobilitazione nazionale di Forza Italia per far cadere il governo Prodi.
L'onorevole Scajola, in concomitanza con il corteo di Genova sul G8 - all'epoca del quale era ministro dell'Interno - ha poi dichiarato: "Sono stati gli estremisti e i no global a mettere a ferro e fuoco Genova, mentre la polizia ha cercato di difendere la cittadinanza e il summit".
Per quanto riguarda l'uccisione del tifoso laziale Gabriele Sandri, Scajola ha stigmatizzato il comportamento degli Ultras romani, che hanno assaltato una caserma della polizia: "Una tragedia terribile, quella di un ragazzo che ha sparato e non doveva sparare, ma anche una violenza tremenda".

4 commenti:

S.B. ha detto...

Certo che se lo augura.. Scajola è uno dei primi responsabili di quello che accadde a Genova !!

chit ha detto...

Visto che ha già a riposo l'attività celebrale tenere a riposo anche la lingua no vero?!?!?! :-S

Buona domenica amico mio

Franca ha detto...

Non riesco neanche a commentarlo!

guccia ha detto...

Anche se ieri ho sciolto il cuore congelato, ho ripreso a respirare senza asma da gas, ho dormito senza incubi che mi perseguitano da sei anni, mi sono sentita parte della più stupenda famiglia, sono queste pugnalate che mi impediscono di guarire da Genova, infettano l'aria di tutte le città italiane.