lunedì 26 novembre 2007

Cinema in crisi?

Niente paura, quest'anno il film di Natale lo vedremo direttamente da casa.
Il mio sogno è vedere Osama Bin Laden su un pradellino, con un megafono in mano, in mezzo ai cammelli che annuncia la nascita di una nuova organizzazione terroristica.
Una cosa tipo: "Al Qaeda era un ectoplasma. Oggi nasce l'organizzazione Al Qualcosa. Chi ci sta, ci sta."
Con tanto di firma sul cofano di una limousine targata Emirates.

7 commenti:

S.B. ha detto...

Qualcosa tipo "Forza Al Q" ;-)

signor ponza ha detto...

Sono convinto che potrà contare su qualcosa come 3 miliardi di firme.

guccia ha detto...

Il personaggio Osama Bin Laden ormai non rende più, per Natale vedrai che ne inventeranno un altro. A proposito... sentita la notizia degli ebrei che stranemtne il giorno dell'11 settembre non sono andati a lavorare alle torri gemelle? Anche Israele era a conoscenza del complotto USA, ma almeno i suoi li ha risparmiati

flo ha detto...

Dai Ed, ma per davvero esiste Bin Laden?
Se esiste lo tengono in un cassetto sotto naftalina al Pentagono e lo tirano fuori solo quando serve...

Ed ha detto...

@S.B.: che poi diventa PDPDA (Partito del popolo di Al Qaeda)
@Signor Ponza: anche di più se contiamo quelle online :D
@Guccia: la faccenda degli ebrei alle Torri Gemelle è ancora un po' tutta da chiarire. In effetti pare che Israele sapesse e abbia avvertito, come peraltro avevano fatto la Germania e la Francia, avvisando gli USA che stava per succedere "qualcosa". Solo che gli USA hanno ignorato le soffiate.
@Flo: è più pericoloso il binladismo che Bin Laden stesso. Ho già sentito questa riguardo a un personaggio nostrano.
Bin Laden esiste eccome. Si sta facendo i cavoli suoi negli Emirati, probabilmente. O alle Maldive.

Franca ha detto...

Perchè questa storia mi ricorda qualcosa?

isline ha detto...

Grande!
Ho però come un deja vu...