giovedì 8 novembre 2007

Centrifughe

Ahmadinejad: Cara hai finito con 'sta lavatrice?
Sua moglie: Sta facendo la centrifuga, sii paziente!
Ahmadinejad: Ma quante ne hai già fatte, accidenti?
Sua moglie: Circa 3000. Son due mesi che ti dico di mettere i panni sporchi a lavare!
Ahmadinejad: Cribbio (questa l'ho imparata da Berlusconi eheheh!). Adesso va a finire che ci bombardano!
Sua moglie: Lo so, l'ha detto anche Forbice a Zapping.
Ahmadinejad: Ah, il poeta! Quello che vorrebbe le centrifughe in Italia, ma non in Iran.
Sua moglie: Caro, hai mai pensato di bombardare Zapping?

Questo delirio è stato fortemente influenzato da Negroski.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Un calcio dalla Casta

http://www.effedieffe.com/interventizeta.php?id=2385¶metro=politica

Maurizio Blondet si è incazzato.
Con Giulietto Chiesa che lo ha definito “fascista” e si rifiuta di tenere dibattiti con lui presente.
Un po’ gli sta bene, che apprenda la lezione.
Che il “nemico” non è Borghezio o il maiale di Calderoli.
La Casta non è la Lega Nord, ma ben di peggio.
Blondet viene ferocemente attaccato perché ha capito (un po’ dopo Fottilitalia) che la casta è il sistema di potere italiano, ossia l’intreccio cattocomunista costituito da “burocrazia inadempiente”-politici di professione-sindacati di regime-grandi interessi economici parassitari.
In luogo di un popolo inesistente costoro gestiscono lo stato.
La Casta odia Berlusconi, nonostante la sua capacità di sintesi pari a quella di un novenne, perché non può controllarne al 100% i media come dovrebbe avvenire in un vero stato “democratico” stalinista.
La Casta detesta i meridionali perché non si piegano al diktat “zitto e paga” che così ben funziona coi beoti polentoni, e li accusa di essere mafiosi.
Per la Casta uno zingaro criminale è meno pericoloso di Blondet perché non mette in discussione i privilegi dei “castisti”; anzi meglio tenerselo buono, il rom, che col diritto di voto può tornare utile per puntellare il potere. Perciò chiunque discuta l’ingresso di chicchessia, diviene automaticamente fascista, razzista ecc.
Quanto a Giulietto Chiesa, egli è, “ sic et simpliciter”, il perfetto MALATO DI MENTE COMUNISTA e totalitarista, di quelli che sono “razzisti verso i razzisti”. La negazione di ogni libertà, di ogni metodo dialettico che non siano quelli certificato dal dogma marxista. Come nella Romania di Ceausescu, in cui anche i libri di fisica quantistica dovevano essere approvati dal capo supremo.
La casta non può platealmente abolire le elezioni, ma sta studiando riforme elettorali, sbarramenti per consentire di votare solo i suoi fidati satrapi.
Chiesa è un killer mediatico, un esecutore ineffabile per le sentenze di morte (solo?) mediatica emesse della combriccola criminale. E’ il Goebbels della situazione.
Che si renda conto Blondet che questo è il prezzo da pagare per una unità “nazionale” senza un nazione. Una bolgia efferata che s’impadronisce dello stato per portare avanti i suoi torbidi interessi privati, in qualche modo imbevuti di ideologia.
Anche lui, l’”impolitico”, come la maggioranza degli “italiani”, lo capirà quando sarà troppo tardi.

Canna-Power Team

Messaggio n°216 del 08/11/2007

www.fottilitalia.com
il sito anti-italiano per eccellenza

PODCAST: http://www.fottilitalia.com/ABpodcasting.rss

Franca ha detto...

Mi domando e mi rispondo da sola.
Perchè tutti quelli che hanno panni sporchi (e sono tanti) possono avere le centrifughe e l'Iran no?
E perchè lo deve decidere quello che ha più panni sporchi di tutti gli altri messi insieme?
Forse perchè le centrifughe servono tutte a lui data la mole di panni sporchi che ha...

Negroski ha detto...

Io lavo ancora a mano in acqua tiepida!

chit ha detto...

Veramente SPLENDIDA! :-D

Lloyd ha detto...

bel blog!! ti va uno scambio blog?
fammi sapere sul mio..ciauu!

nandina ha detto...

ancora me state a zapping?
ma serve solo per la produzione di bile!!! :-P