martedì 9 ottobre 2007

Quarant'anni

Il 9 ottobre del 1967 fu assassinato lui.
E' oggi il quarantesimo anniversario, ma i giornali ormai hanno cambiato sistema: forse per non dimenticare di farlo o per dimostrare che sono i primi a farlo, un anniversario lo celebrano quache giorno prima.
In principio non volevo parlarne perché quando si comincia ad abusare di qualcosa, automaticamente mi scatta la molla del bastian contrario.
E non ne parlo, ma se permettono faccio miei i post scritti da Zefirina, Weblogin,Franca e Pibua.

8 commenti:

chit ha detto...

Giornata triste a ben pensarci. Moriva lui e crollava la diga del Vajont... :-(

pibua ha detto...

Serviti pure ;-)

zefirina ha detto...

per fortuna che sono a casa e posso leggermi i giornali onestamente mica me ero ricordata da sola

Franca ha detto...

Vado a leggere volentieri i post che hai segnalato e ti ringrazio per la citazione

guccia ha detto...

Come te, avevo giurato che non avrei fatto il post, poi, come al solito, m'è montata la rabbia per tutta la polemica che c'è stata su Fidel (va bhè che il TG2 è riuscito anche a dare del terrorista a Ernesto) e ci sono cascata in pieno.

Elle ha detto...

Direi che collegandomi al commento di Chit è veramente un triste anniversario. Ciao

enrico ha detto...

"Ricordatevi che ognuno di noi, da solo, non vale niente. Soprattutto siate capaci di sentire nel più profondo di vuoi stessi ogni ingiustizia commessa contro chiunque in qualsiasi parte del mondo. E' la qualità più bella di un rivoluzionario".
Ultima lettera che scrisse ai figli Hildita, Aleidita, Camilo, Celia e Ernestino, prima di morire

Giuseppe ha detto...

Hasta la victoria, siempre!
Grazie per avere scelto il mio post :-)

Ciao e buona serata