lunedì 8 ottobre 2007

In differita da Brookolyno

Il Ministro Clemente Mastella sta perdendo il lume della ragione.
Non è neanche tutta colpa sua, poverino: l'hanno nominato capro espiatorio ed è logico che sia nell'occhio del ciclone.
Proporrei di lasciarlo stare, così in futuro eviterà di sparare cazzate a vanvera convinto di impressionare chissà chi.
Già il Ministro Amato aveva provato a battere il tasto del "pericolo terrorismo". Deve esserci poca comunicazione tra i due, sennò il dottor Sottile gli avrebbe di certo confidato: "Lascia perdere..non funziona".
P.S. Per iniziare bene la settimana, vi consiglio di leggere il pezzo di Alessandro Robecchi su Il Manifesto di ieri.

9 commenti:

aggery ha detto...

La foto di Clementino nostro a fianco della volante della polizia è immagine di grande effetto, meriterebbe un poster in tutte le case italiane. Per come si comporta invece, servono ben pochi commenti..

guccia ha detto...

Io farei notare a Mastella, la sinistra al governo e tutti i sindaci moralisti e benpensanti che si sono fatti carico di questo improvviso bisogno di sicurezza, che sono repressione e intolleranza a scatenare la violenza, aggiungici insicurezza e precarietà e prepari un bel mix esplosivo.
I soliti provincialotti mitomani... ce lo vedi Bush a farsi fotografare vicino ad una macchina dei carabinieri?

enrico/babilonia ha detto...

verissimo, una foto eccezionale. dici che sta perdendo il lume della ragione? Io non credo, almeno per quanto riguarda i suoi interessi

andrea opletal ha detto...

stì personaggi mi hanno un po' stufato... quando è che cambiamo pagina?

Lupo Sordo ha detto...

A questo punto ho deciso di alzare bandiera bianca e aspettare il ritorno della destra al governo...

mario ha detto...

Mi viene da ridere tutte le volte che vedo il Masti in TV strabuzzare gli occhi.
Fa una certa impressione.
Hai dato un'occhiata al suo blog?
Gli arrivano circa 2000 commenti di insulti a post e lui pervicacemente che ha dato istruzioni ad una segretaria di selezionare quelli che può pubblicare.Dopo la selezione ne rimangono circa 20 (chi a favore chi ecumenicamente contro)e lui, che come nickname ha senatore mastella, che risponde sepre allo stesso modo. E' un grande.

Elle ha detto...

...sta perdendo il lume della ragione...andiamo bene!
Un salutone

nandina ha detto...

le cazzate le spara comunque.... ma lasciamolo stare lo stesso ;)

Franca ha detto...

Mastella ormai è indifendibile