mercoledì 6 giugno 2007

Furbacchioni del quartiere

Qualche furbacchione ha scritto delle mail a nome mio e con account "unpercento" a: Luca Conti, Massimo Moruzzi e Alfonso Fuggetta in riferimento ai miei post sulla questione dell'olio San Lorenzo.
In quasi due anni non mi era mai capitata una cosa talmente incresciosa.
Ho già risposto agli interessati e con Luca abbiamo chiarito: mi ha detto che probabilmente qualcuno sta scrivendo a nome mio.
Ovviamente declino ogni responsabilità e mi scuso ancora con i tre interessati che sono stati anche fin troppo gentili a rispondere a una mail che in effetti non ho mai scritto loro.
Probabilmente, non so spiegarmela diversamente, qualcuno usa il mio account di posta e per farlo credo sia dovuto entrare in possesso della password che ho provveduto a cambiare.
Se qualcuno potrà aiutarmi a capire questo brutto episodio, gliene sarò riconoscente.
Grazie.

21 commenti:

Cima ha detto...

Ovviamente mi dispiace, ma poi mi domando: a che pro?

Carmelo ha detto...

Scarica Adware da lavasoft.com e vai di scansione.
Questa è roba da phishing e potrebbe essere molto pericolosa.

Francesco ha detto...

Non e' che per mandare della mail "a tuo nome" (quindi immagino con il tuo indirizzo come mittente) sia necessario avere chissa' che password... basta un mail server aperto. A meno che non ci siano altri segnali di "intrusione".

Just my .2cents :-)

Samuele ha detto...

Si, ma il contenuto della mail?

:-|

S.B. ha detto...

mi faccio la stessa domanda di cima.. a che pro ? :-o

mario ha detto...

Mi spiace.
Se uno ha voglia di scrivere che problema ha a farlo mettendoci la firma?

reitano01 ha detto...

Potresti chiedere a Mino Reitano, da giovane ha frequentato un corso di spia per corrispondenza.

------------------------
minoreitano.blogspot.com

Il sito dell'Ufficio Stampa non Ufficiale di Mino Reitano.

Dblk ha detto...

E' successo anche a me. E dal mio indirizzo inviavano i soliti viagra e co. Usa spybot e cambia la password per un paio di giorni. E tieni botta! :) Ciao, Dblk

Anonimo ha detto...

come dice Francesco per scrivere un email nella quale un'altra persona appare come mittente non e' assolutamente necessario accedere minimamente al tuo computer o account; tecnicamente per chi sa' d'informatica e' molto semplice.
Gennaro

guccia ha detto...

Inquietante.
Proprio vero che non capirne d'informatica sarà il prossimo analfabetismo. Non possiamo neppure difenderci da certi assurdi attacchi.

zefirina ha detto...

è inquietante però...non ci posso pensare mi si apre uno scenario apocalittico

ma che divertimento c'è???

Napolux ha detto...

Quoto francesco. Per mandare email a nome di qualcuno bastano un server mail (ce ne sono di freeware) e 3 righe di PHP o altro linguaggio server.

Mi spiace :(

Hadamard ha detto...

Arrivo tardi, ma confermo che mandare una mail con un falso mittente è cosa piuttosto semplice per chi smanetta un po' col computer.
E di deficienti che han voglia di rompere ne è pieno il mondo.

TomBolini ha detto...

Tanto per completezza di informazione: il simpaticone in questione ha usato il tuo nick e il tuo indirizzo email anche per scrivere privatamente ad un'azienda per cui lavoro (Aniwell.it), per dire una cosa del tipo "Ma perché fate lavorare per voi uno come Tombolini? Non vedete che sta già facendo chiudere San Lorenzo? ecc. ecc.".
Ti confesso che prima di leggere questo post, per un attimo, ti ho... come dire... pensato intensamente :-)

Galadriel ha detto...

queste cose sn sempre estremamente fastidiose...

farfallaleggera ha detto...

e a fastidiose, aggiungerei deprecabili ed idiote. Contenta per te che i destinatari abbiano capito. Ciao

Fabio ha detto...

Ciao sono Fabio, presidente della Banca dei Favori. Scusa se prendo spazio nel tuo blog per una mia segnalazione, ma noi della Banca dei Favori abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti, anzi sono i bambini di tutto il mondo ad avere bisogno di aiuto... Il 23 giugno sarà la giornata mondiale dell'orgoglio pedofilo...non ci sarebbe altro da aggiungere a questo orrore...firmiamo tutti l'appello per fermare questa oscenità e accendiamo una fiaccola per i piccolini a cui vengono distrutte le vite da parte dei nuovi orchi...ti ringrazio e mi scuso per l'intromissione. Saluti

Sid ha detto...

Hanno gia risposto alla tua domanda... non è difficile fare certe operazioni ma non è difficilissimo risalire all' origine.
Non mi è mai capitata una simile disavventura ma probabilmente agirei di conseguenza denunciando alle autorità la cosa...

E' pur vero che due/tre giorni di silenzio (abbinati a chiarimenti singoli, come hai fatto) risolvono altrettanto la cosa. Questi sono avvenimenti che (temo) capiteranno sempre più di frquente man mano che la rete si riempirà ... è il prezzo del successo ;)

Fabio ha detto...

Ciao sono Fabio, presidente della Banca dei Favori. Scusa se prendo spazio nel tuo blog per una mia segnalazione, ma noi della Banca dei Favori abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti, anzi sono i bambini di tutto il mondo ad avere bisogno di aiuto... Il 23 giugno sarà la giornata mondiale dell'orgoglio pedofilo...non ci sarebbe altro da aggiungere a questo orrore...firmiamo tutti l'appello per fermare questa oscenità e accendiamo una fiaccola per i piccolini a cui vengono distrutte le vite da parte dei nuovi orchi...ti ringrazio e mi scuso per l'intromissione. Saluti

Stefano ha detto...

per mandare una email con un mittente falso non serve essere esperti di informatica, non servono server con caratteristiche particolari, non serve alcuna abilità. basta impostare un account falso sul proprio client email, e via.

ovviamente, falsificare l'indirizzo IP è cosa un pelo più complessa (giusto un pelo, ahimè), e se il furbetto non l'ha fatto sarà banale per la magistratura rintracciarlo (ammesso che ne valga la pensa, s'intende).

Ed ha detto...

Non ne vale la pena, Stefano. Spero che sia finito tutto lì.
Grazie della visita.