mercoledì 2 maggio 2007

Liberateli tutti [una tantum]

Adesso per coerenza dovrei mettere sul blog le foto di Raffaele Pascariello, Alfonso Franza, Ignazio Gugliotta, Mario Celentano, John Stapleton e Juricha Ruic, i sei tecnici della Chevron rapiti in Nigeria, con su scritto "liberateli!", ma francamente mi sono rotto un po' le scatole.
L'ho fatto per Francesco Arena e Cosma Russo insieme a Daniele Mastrogiacomo, ma da oggi non lo farò più per nessuno.
Ormai i rischi rapimento sono all'ordine del giorno, ovunque nel mondo, e stare dietro a tutti mi verrebbe un po' difficile.
Poi mettiamo che domani rapiscano, che so, Renato Farina o Maurizio Belpietro, tanto per fare un esempio a caso.
Sempre per coerenza dovrei mettere il bannerino con le loro belle facce con scritto "lasciateli!" e la faccenda m'imbarazzerebbe non poco.
Faccio dunque un appello preventivo per tutti, di qualsiasi razza, religione, sesso e serie (dalla A alla Z): liberateli!
Così non faccio discriminazioni, ho la coscienza a posto e non mi rompo le scatole più del dovuto.
E visto che ho fatto trenta, mi pare giusto fare trentuno: ringrazio preventivamente chi libererà i rapiti prossimi venturi.

7 commenti:

Hadamard ha detto...

Ottima scelta, direi...
Oppure superiamo il concetto e diciamo "teneteveli tutti".
Purtroppo in questo mondo vince sempre chi rapisce qualcuno.

Giò ha detto...

faccio anche io parte di quell'uno per cento... e sottoscrivo in toto... Belpietro dai....
:-))

Ed ha detto...

@hadamard: no...teneteveli tutti è troppo!
@giò: grazie della visita. Allora siamo in parecchi! ;-)

Dblk ha detto...

Sottoscrivo. Ciao, Dblk

pibua ha detto...

Concordo in pieno...qui non passa giorno che qualcuno non torni a casa...
Un abbraccio ;-)

mario ha detto...

Ed facciamo qualcosa anche per noi.
Un appello tipo : LIBERATECI.....DAL VATICANO
un saluto
mario

zefirina ha detto...

dire non rapiteli proprio