mercoledì 25 ottobre 2006

Bricolo bricoleur

"Vergognatevi della vostra storia: è l'unica cosa che possiamo dire oggi a Rifondazione comunista, ai Comunisti italiani, ai DS e a quei movimenti politici che si richiamano ancora vergognosamente a quegli ideali di ingiustizia e sopraffazione, anche a casa nostra, che 50 anni fa ispirarono
la repressione sovietica della rivolta in Ungheria": lo afferma Federico Bricolo, della Lega Nord.
"La connivenza del Partito comunista nella repressione ungherese è verità storica. L'Unità, oggi giornale dei DS, al tempo titolava a favore della repressione sovietica: stava dalla parte dei carnefici contro chi manifestava per avere più libertà nel proprio paese. L'Unità bollò la rivolta come
terrore nazista. Tutti ricordano che Togliatti fece un brindisi, quando arrivarono i carri armati, dicendo 'Vorrà dire che berrò un bicchiere di vino in piu".
Non possiamo dimenticare che oggi molte sezioni di partiti presenti anche in Parlamento sono ancora intitolate al nome di Togliatti. L'ideologia
marxista e comunista fu la più nefasta che la storia della nostra Europa ricordi. Ma oggi i leader della sinistra del nostro Paese riescono ancora a contraddirsi: riconoscono che ci sono stati errori, ma affermano con orgoglio e senza vergogna -conclude - che ha ancora un senso dirsi comunisti".
- Ansa - 24 ottobre 2006 -

Opperbacco, e chi è questo paladino della libertà, della democrazia e della tolleranza?!
E' uno che vorrebbe il crocefisso in tutti gli uffici pubblici e nelle scuole, che vorrebbe tutti i nomadi, i gay e tanto per non saper né leggere né scrivere, finanche gli arabi fuori dall'Italia.
Ma non c'era già stato uno, finito poi maluccio, a fare leggi razziali nel 1938?

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Stai paragonando situazioni troppo diverse.
L'ideologia comunista ha ammazzato e fatto piangere ben più di Hitler e Mussolini (con il mio massimo disprezzo per tutti e tre)
Il paladino della libertà, della democrazia e della tolleranza, comunque non parla di ammazzare.
Poi se vogliamo discutere del pulpito, nell'ambito attuale, possiamo anche parlarne, ma il paragone non regge

Ed ha detto...

Non regge neppure il tuo, Anonimo.

munchhausen ha detto...

eh no, ti sbagli ed, ovviamente è il tuo paragone che non regge.
Nomadi gay ed arabi possono essere comodamente e silenziosamente accompagnati fuori dall' Italia, senza nessun ripensamento di coscienza.

Da noi l' omicidio è previsto solo nel caso che le tre devianze coesistano...