giovedì 20 ottobre 2005

Io se fossi Dio

Stasera nella città dei fiori avrà inizio la XXX Rassegna della canzone d'autore organizzata dal Club Tenco Sanremo e che si concluderà sabato. Oltre ai tanti artisti che si esibiranno sul palco dell'Ariston, ci saranno anche incontri mattutini e pomeridiani con presentazioni di libri, cd e dvd. Uno di questi è dedicato al teatro canzone di Giorgio Gaber. Leggete i testi di questa canzone. Ne vale la pena.

3 commenti:

STELLA ha detto...

Gaber è un grande, non ho mai compreso come abbia fatto a sposare Ombretta Colli, ma lui resta comunque uno dei migliori cantautori italiani. Per fortuna a San Remo non si tiene solo il festival, ma anche eventi di alta qualità. Varrebbe la pena farci un salto, visto che di cose interessanti in giro ce ne sono pochine.

contevico ha detto...

Quando Gaber la sposò, la Colli era una cantante molto più impegnata socialmente (a sinistra) del marito. E' stato frequentando brutte compagnie successivamente che si è......sciupata.

Undine ha detto...

Grazie per aver condiviso con noi il testo di questa canzone.
Sembra ieri che Giorgio ci ha lasciato.