lunedì 13 luglio 2009

Gasparri e gli stupratori di sinistra

Gli stupratori, i pedofili e altra gentaglia di questo genere mi stanno pesantemente sulle palle, a prescindere dalla loro razza, religione e appartenenza politica. Perciò li condanno senza tirar fuori questioni morali o altro.
Sullo stupratore seriale catturato a Roma si è già detto di tutto, compresa la mezza cazzata di Marino che con questa si è bruciato la candidatura alla segreteria del PD. 'Ste facce nuove del Pd, detto tra parentesi, devono avere l'autocombustione facile, anche perché chi non le digerisce, fa sbattere in prima pagina qualsiasi piccola cosa dicano, vedi il "è il più simpatico" detto da Debora Serracchiani riferendosi a Franceschini.
Se Marino ha detto quel che ha detto, porgendo poi le scuse, non poteva mancare la cazzata che il centro destra ha dichiarato per bocca di Maurizio Gasparri:


Non vogliamo alimentare polemiche sul fatto che sia un dirigente romano del Partito democratico, formazione politica che vive un momento davvero sfortunato. Immaginiamo però cosa sarebbe successo se il presunto colpevole fosse stato iscritto a un partito di destra. Avremmo titoli cubitali sullo stupratore nero e dotte analisi sul degrado di Roma sotto la guida del centrodestra. La sinistra tragga motivi di riflessione quando urla, attacca le nostre politiche sulla sicurezza e alimenta polveroni su ogni argomento. Sarebbe facile ricordare in quelle occasioni fatti come questo. Ma noi non lo faremo. Purché la smettano di insultare.
il Manifesto, 12 luglio 2009

Ora, davanti a dichiarazioni di questo tipo, come bisognerebbe agire? Dire che magari in circolazione ci sono migliaia di stupratori neri [intesi come fasci]? Che i neri [intesi come fasci] magari non saranno stupratori, ma uccidono ragazzi per strada, li sprangano, li accoltellano e di tanto in tanto piazzano qualche bomba qua e là?

5 commenti:

Pietro ha detto...

lassalo perde Gasparri, mi deprime solo il pensiero della sua esistenza

zefirina ha detto...

pietro con la tua proverbiale stringatezza hai già detto tutto

Anonimo ha detto...

CHE DUE PALLE!..una rossa e l'altra nera,e non perché sono milanista.

piccoloaiutantedibabbonatale

chit ha detto...

I "pensieri" di Gasparri sono come il suo sguardo; casuali!? ;-)

Andrew ha detto...

quanto è coglione Gasparri!