sabato 14 febbraio 2009

Dresda, 14 febbraio 1945



Oggi anche a Dresda festeggeranno San Valentino, ma in moltissimi saranno in piazza per ricordare il 14 febbraio 1945, quando l'aviazione inglese, senza una ragione precisa, la bombardò pesantemente per quattordici ore, distruggendo il centro storico e causando - c'è chi dice 35.000, chi 135.000 - vittime civili.
Dresda era stata dichiarata "zona demilitarizzata" e ancora oggi in molti si domandano perché fu bombardata dagli inglesi.
Di Dresda non si è mai parlato abbastanza perché i vincitori hanno sempre preferito non approfondire e personalmente ho potuto saperne di più dopo aver letto il romanzo di Kurt Vonnegut ,Mattatoio n. 5, qualche anno dopo la sua uscita in Italia.
Anche oggi sui giornali online non sono riuscito a trovare nulla e mi sono ricordato della strage solo grazie a un servizio del GR1 delle 13 in cui peraltro non mi pare di aver sentito che i bombardamenti furono effettuati dagli inglesi. Ed è lì che ho sentito che questa sera in moltissimi porteranno una rosa bianca.

6 commenti:

Farfallaleggera ha detto...

Già San Valentino è anche questo ma anche quest'altro:
http://www.controviolenzadonne.org/
Ce n'è per tutti i gusti, come puoi vedere
E' sempre piacevole leggerti amico mio...giò

flo ha detto...

La storia la scrivono i cisiddetti vincitori perciò sarà sempre quella che preferiscono, non la realtà...

flo ha detto...

ops, "cosiddetti"...

Alberto ha detto...

Flo mi ha preceduto dicendo che la storia la fanno in vincitori. L'interrogativo rimane. Per vincere c'era bisogno di radere al suolo quella città? E le stime dei morti che oscillano tra i 65.000 ed i 135.000 sono ancora da definire.

Alberto ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

mi dispiace leggerlo solo ora questo articolo. io appunto ciò che è avvenuto in passato ma che per comodità di chi comanda non viene ricordato.
grazie è stato interessante leggerlo!