mercoledì 18 febbraio 2009

Bye bye Walter!

Al GR1 delle 13 ho sentito qualcuno del Pdl dire che è un peccato che Veltroni se ne sia andato. Un po' come subito dopo le elezioni politiche dicevano che era un peccato che la sinistra non sia più rappresentata in Parlamento.
Sappiamo benissimo che non è così e che probabilmente molti del Pdl oggi sono ancora ubriachi per la doppia sbornia del dopo elezioni in Sardegna e le dimissioni di Veltroni. Sono falsi come Giuda e prima o poi la falsità gli si rigirerà contro.
Vittorio Feltri, nel suo squallore, perlomeno è sincero. Nell'articolo di oggi firmato su Libero scrive del fallimento di Veltroni e fin qui si potrebbe essere d'accordo. Ma che scriva questo, parlando di quando era Sindaco di Roma, non mi va giù:


Il capolavoro della sua gestione multietnica e multiculturale (impermeabile a qualsiasi forma di intelligenza) è stato il festival romano del cinema di cui nessuno sentiva la necessità, essendoci già quello di Venezia inventato dal Duce al quale, con rispetto parlando, Veltroni avrebbe al massimo potuto lustrare gli stivali.


Ultimamente il Duce la fa da padrone sulle pagine di Libero e Prefe lo spiega bene nei suoi post. Che fegato deve avere quel ragazzo a leggere certi articoli!
Però se non fosse per lui non avrei mai saputo di quel reazionario di Nicholas Farrell e se non fosse per l'Agi non avrei saputo che nel Pdl, per le prossime europee, circolano i nomi di Daniela Santanché e Vittorio Feltri.
Lustrare gli stivali non paga, leccare il culo sì.

5 commenti:

Titus Bresthell ha detto...

ah guarda ed,
mi sa che a breve nascerà il farrell fan club con tanto di bannerino..
quell'"uomo" è oltre!

Daniele ha detto...

Questa mi mancava... Veltroni che dovrebbe lustrare gli stivali al Duce.. Sono veramente senza vergogna.

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

Feltri è un verme (con tutto il rispetto per i vermi).

Vax ha detto...

Ho sempre visto Vittorio Feltri come uno dei giornalisti più fascisti del panorama italiano, e confermo la mia opionine..... mi sembra anche troppo fascista per stare con Berluisconi.

Comunque sia, uno può essere coglione quanto vuole..... il fatto è che di coglioni ce ne sono molti altri che lo leggono e che gli danno ascolto.

Insomma, un giornalismo squallido per delle idee politiche squallide.

Prefe ha detto...

grazie della citazione!
Lusingato!