mercoledì 2 luglio 2008

I grembiulini della Gelmini

Non capisco l'idea bizzarra del Ministro Maria Stella Gelmini: fino a quale età vorrebbe far portare i grembiulini agli studenti? A quelli delle elementari o anche a quelli delle medie?
E mi sorgono domande che con 'sto caldo poteva anche risparmirmele: alle elementari le bimbe vanno a scuola con il pancino di fuori e i bimbi con i jeans griffati?
La Gelmini ce l'ha un'idea di chi va a scuola (della pubblica, parlo) o ha negli occhi solo quelli che vanno alle private?
E già che ci siamo: perché non rendere obbligatori anche i fez ai giovani balilla studenti?

15 commenti:

zefirina ha detto...

odiavo i grembiuli da piccola, erano bianchi e i miei diventavano subito neri perchè ero un maschiaccio, il fiocco poi non mi stava mai dritto e quel colletto rigido poi....
alle medie mi hanno mandata a scuola dalle suore: gonna blu, camicia bianca, pull blu e sopra una specie di casacca azzurra e...calzettoni bianchi....
andavano di moda le minigonne ma noi non potevamo portarle!!!!!!

all'asilo i miei figli avevano il grembiule che odiavo ugualmente perchè pestiferi come la mamma lo riducevano sempre un pedalino (come si dice qui)

ODIO LE DIVISE
ODIO I GREMBIULI

una liberazione portare jeans e t shirt al liceo

guccia ha detto...

E poi il consumismo? Lo shopping? La pubblicità?
E gli sfigati?

Massimo ha detto...

beh, sul fatto di come vadano a vestiti i bambini, si vede che non hai figli in età da elementare.
alle medie già vestono in modo "pirla" i ragazzini e "bagascia wannabe" le ragazzine.
qui da me alle medie le ragazze avevano il grembiule e sto parlando della fine degli anni 70.
a causa del grambiule delle medie ora le quarantenni mie coetanee hanno un ritorno di fiamma tipico: mettono tutto di fuori.

Alberto ha detto...

Quando ho fatto il liceo (classico) le compagne erano tenute a portare il grembiule nero, ma ormai l'obbligo era un po' lasco. Se lo mettevano, se lo toglievano, e i prof lasciavano correre.

zefirina ha detto...

leggo ora un trafiletto di marco lodoli che plaude a questa iniziativa, come sempre invece di educare si reprime, mi spiego meglio invece di educare i genitori a non vestire i propri figli come piccoli modelli/e si ricorre al grembiule che rende tutti uguali, e allora le scarpe???? perchè anche per le scarpe di marca o non passa il lubidrio di chi è fissato con marche e marchi....

a scuola i figli li ho sempre mandati in tenute comode e confortevoli, poi magari ci sarà anche scappato una t-shirt modaiola ma sicuramente è stato un caso!

non è dal grembiule che passa l'eguaglianza
quella vera

Ed ha detto...

@Zefirina: ah sì? Hai fatto le medie dalle suore? Capisco... :D
@guccia: li facciamo fare in Cina, da un industrialotto italiano.
@Massimo: eh mio figlio è grandicello, però le elementari le ha fatte senza grembiulino, alla fine degli '80.
@Alberto: idem per i miei primi due anni di superiori, ma eravamo ai primissimi settanta e i grembiulini erano cortissimi!
@Zefirina bis: e certo, sono pienamente d'accordo!

Franca ha detto...

A me è toccato il grembiule nero fino al ginnasio!
ODIO I GREMBIULI..

Attenzione a non dare troppo suggerimenti (il fez) che questi li colgono al volo...

Bahrabba ha detto...

Sicuramente prima di preoccuparsi dell'ordine nelle scuole (che poi di certo non è portato in questo modo) con i grembiulini, potrebbe pensare a come portare un po' d'ordine nelle Camere, dove si vedono scene che non compaiono nemmeno su Scuolazoo

alfa ha detto...

In effetti non capisco perchè far tornare in voga i grembiuli. Sono una cosa odiosa. E poi, come dice zefirina, è una gran cavolata nascondere piuttosto che educare la gente a mandare in giro una ragazzina di 12 anni come una ragazzina di 12 anni, e non come una prostituta che deve mettere in mostra le proprie mercanzie.

flo ha detto...

Che brutta cosa il grembiulaccio, un incuboooo l'ho portato fino alle medie... brrr

zefirina ha detto...

ed lo so lo so ti segna a vita
;-)

Riverinflood ha detto...

Finché, dopo il grembiulino, faranno cantare in coro: "Giovinezza".

Anonimo ha detto...

IO SONO FAVOREVOLE.
Io sto vivendo la scuola di oggi, sono una studentessa di 15 anni e quest'anno ho frequentato il IV ginnasio.. è stato un incubo!
Tutti che guardavano dall'alto in basso perchè non potevi permetterti vestiti costosi.
Queste persone sono una vergogna!
La gelmini non parla di grembiuli ALLE MEDIE E LICEO! intende grembiuli alle elementari e DIVISE alle medie e al liceo. COSA GIUSTISSIMA.

Basta con questa differenza tra ricchi e poveri. Bisogna cambiare il modo di pensare è vero.. ma quello non si cambierà mai. Fateci sentire UGUALI almeno in ambito scolastico. Voi non sapete come soffrono chi come me è stato guardato in modo "diverso".
E' un problema, e grande anche.

Gaetano ha detto...

I grembiulini mi portano a ben altri “grembiuli”.
Colgo su un portale massonico una lettera “Sulla massoneria italiana per i fratelli nei grembiuli polacchi”. Fra l'altro viene rivolta questa domanda allo scrivente, Roberto Bijno, appartenente al Gran Oriente d’Italia, Palazzo Giustiniani, quale libero massone da oltre 35 anni.
«Kamil Racewicz: Vi preghiamo di presentare la situazione generale della libera muratoria in Italia. E' dinamica, efficace, oppure sta attraversando le crisi e ha perso il suo spirito? Si parla della necessita' di qualche riforma nella libera muratoria?».
La risposta:
«Una domanda difficile da rispondere. Sarei portato di dire che la crisi mondiale sulla tolleranza, sulla moralità e sulla fratellanza è palese nella attuale massoneria in generale. Ritengo che i tanti Orienti d’Italia ( due importanti e una pletora di pseudo massonerie (35)) hanno tutte lo stesso problema: cioè quello che confondono la vera massoneria, da un circolo culturale o meglio solo un circolo anche di bassa lega, dove si entra soprattutto solo per fare affari, trovare appoggi, trovare magari un lavoro.
Non esiste più la voglia e forse la capacità di ascoltare la voce del nostro cuore e del nostro intelletto per cercare di capire e di risolvere i problemi del mondo e della umanità in generale.
Tutto è lasciato al caso e molti dei Ffr.: entrano già in massoneria come dei frustati, che sono delusi dalla vita quotidiana, alla sola ricerca del “grembiule” più prestigioso o più elaborato. Oppure desiderano solo altri orpelli quali insegne, medaglie, fasce ecc…».
Firmato: REDAZIONE DI TORINO: www.massoneriaitalia.it
La mia impressione è che si avverte una carenza di vere vocazioni fra le logge della massoneria, e così si è cercato di porvi rimedio mettendo un po' d'ordine a cominciare sin dalle scuole elementari con i grembiulini e ripristinando il potere del voto di condotta.
Gaetano Barbella

ugaciaka ha detto...

io ho sempre odiato i grembiuli, a che cosa servono? come già scritto se i genitori sono scemi a mandare i figli a scuola marcati non è con il grembuile che si risolve il problema.
Il problema semmai sono le televisioni che pompano su queste cagate quando il paese va a puttane...