venerdì 2 maggio 2008

Salviamo il soldato Sgarbi

Vittorio Sgarbi è peggiorato e se fossi un suo familiare sarei preoccupato seriamente.
I suoi metodi mi sono antipatici e allora a beneficio di chi avesse visto Anno Zero (io no, ma ho visto alcuni pezzi su YouTube in cui il nostro eroe non lascia parlare né Marco Travaglio, offendendolo, né la bella Norma Rangeri che guai a chi me la tocca!) in cui sosteneva che Il Giornale non prende soldi dallo Stato (e lo sostiene anche Filippo Facci che ci scrive: ho letto la sua biografia non autorizzata di Grillo e i commenti su Macchianera. Capemaster e Zefirina ricorderanno la polemica, quando il Facci ci aveva indirettamente dato dei deficienti) riporto stralci dal libro " "La casta dei giornali" di Beppe Lopez, così si capisce se ha ragione Sgarbi o Travaglio (un gran signore, tra l'altro):

La Mondadori, notoriamente, non ha un quotidiano. Si accontenta, diciamo così, di fare la parte del leone in edicola con i periodici e in libreria con i libri. Come la prendereste se vi dicessero che, solo sotto forma di credito d'imposta sulle spese sostenute per l'acquisto della carta in un anno, l'azienda di Silvio Berlusconi è stata da noi sostenuta con un contributo di 10 milioni di euro? E che in un solo anno risulta aver avuto dallo Stato uno sconto, per le spedizioni postali, di quasi 19 milioni di euro? [...]
Era Italia Oggi a pubblicare, insieme a Libero, il 12 maggio 2007, una propria elaborazione sui dati della Presidenza del Consiglio dei ministri che riclassificava la tabella sui finanziamenti all'editoria. Se ne ricavava un fondato e inequivocabile documento intitolato "I grandi giornali battono quelli politici. Sono Corriere, Repubblica e Sole i re del contributo pubblico". [...] Un'altra singolare ed eterogenea triade si spartiva equamente 16 mila euro: la fascio-andreottiana-regionòfila "catena Ciarrapico", il comunista Manifesto e la liberista Italia Oggi. Si alimentavano alla mammella chigiana di "Roma ladrona" , la separatista Padania e il berlusconiano Giornale [...]
Anche i giornali nazionali (come Il Giornale) che apparentemente non partecipano alla torta dei contributi diretti, di fatto se ne avvantaggiano, producendo un ulteriore vulnus alla trasparenza e alla qualità dell'informazione, oltre che inquinando e deprimento la dinamica di mercato. Lo fatto attraverso la pratica dei "panini", vale a dire abbinandosi regionalmente in edicola, a prezzo unico (e sotto costo), con testate locali perlopiù modeste e avventurose.[...]
Infatti, qualche pagina prima Lopez scrive: [...] Ricordate Giuseppe Ciarrapico? Sì, il mitico brasseur des affaires della DC di Andreotti. Più recentemente, da re delle acque minerali e delle cliniche private, si è messo in testa di fare l'editore, inventandosi piccole testate locali (Nuova Viterbo Oggi, Ciociaria Oggi, Nuovo Molise, Nuova Rieti Oggi, Fiumicino, Guidonia, Ostia, Castelli Oggi...) In breve sono diventate dodici. Le mette in vendita insieme al Giornale, col metodo del "panino", a un euro. Insomma sotto costo. Ma non se ne preoccupa. Si è inventato infatti una cooperativa , chiedendo (e ottenendo) le provvidenze previste dalla legge per l'editoria. Conclusione: ogni anno più di 5 milioni di euro, fra quelli legittimamente sottratti dallo Stato alle tasche degli italiani , finiscono in quelle dell'editore Ciarrapico.

9 commenti:

Paz83 ha detto...

opss ho scritto anche io della stessa cosa, ma in maniera meno approfondita, faccio è un cretino, ricordo bene quella polemica di cui fai cenno, ricordo anche che scriveva su un blog spacciandosi per una ragazza americana..siamo messi davvero male, ma sgarbi è messo peggio, e questo dice tutto

Ed ha detto...

Ciao Paz. Benissimo, poi vengo a visitarti, oggi non ho avuto tempo di fare il mio solito giro ;)
Già, pare che Facci si spacciasse anche per una donna, su un blog. Io Macchianera da quel giorno l'ho eliminato dal reader e ho fatto l'eccezione di andarlo a rileggere dopo qualche mese quando ha scritto la biografia di Grillo. Capemaster (che è un grande, secondo me), in un commento, aveva scritto: "per vedere donnine nude ci sono centinaia di altri siti" ;)

Bahrabba ha detto...

E' pure assurdo che venga ancora invitato in televisione

dopo tutte le stronzate e figure che ha fatto

SKA ha detto...

Non a discolpa, ma in supporto dell'informazione, bisogna dire che le informazioni di quel libro vanno aggiornate.
Attualmente sono soltanto 3 le testate del gruppo Nuovo Oggi che escono assieme a Il Giornale: Ciociaria Oggi , Latina Oggi e Oggi Nuovo Molise. Le altre escono in solitario.

silvia ha detto...

Ciao, ho visto quasi tutta l'ultima (speriamo non ultima!) puntata di Annozero e devo dire che condivido totalmente la tua preoccupazione per il buon Sgarbi! Ricordo con nostalgia quando era una voce fuori dal coro, sempre un po' violenta d'accordo, ma sicuramente più civile e soprattutto più onesta di oggi. Quello che rattrista è vedere come persone anche dotate di intelligenza e cultura si possano lasciar corrompere senza nemmeno preoccuparsene troppo...

chit ha detto...

A Sgarbi farei fare Ben Jumping appeso per le palle!

Franca ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Franca ha detto...

Io la puntata l'ho vista tutta anche se, in tutta onestà, a Grillo è stato dato troppo spazio soprattutto quando offendeva il Presidente della Repubblica.
Non credo che Sgarbi sia peggiorato: è da quando è nato che è "peggiore"...
Per quanto riguarda i contributi pubblici al Giornale, Santoro lo ha smentito subito. Se non ricordo male prende un milione e novecentomila euro...

Ed ha detto...

@Ska: grazie per la precisazione. Bisogna anche aggiungere che nel frattempo Ciarrapico è diventato senatore proprio nelle liste del PDL.