giovedì 8 maggio 2008

Au revoir, Vittorio

"Mancanza di rispetto per la Giunta comunale, mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini" e quindi "rottura del rapporto di fiducia con il Sindaco e con i colleghi Assessori". Sono queste le ragioni per le quali il Sindaco di Milano, Letizia Moratti, ha ritirato oggi le deleghedi Assessore alla Cultura conferite a Vittorio Sgarbi.
L'atto di revoca rileva che l'assessore Sgarbi "ha assunto in varie occasioni, anche pubbliche, un atteggiamento non consono ai doveri di pubblico amministratore" e "ha tenuto comportamenti contrari alla lealtà nei confronti del Sindaco e della Giunta, incidendo negativamente sull'operato e sull'immagine di tali organi, e creando un clima di tensione interno alla maggioranza politica". Per questi motivi "e' venuta meno la fiducia del Sindaco nei confronti di Vittorio Sgarbi".
Contestualmente, da questa sera, Letizia Moratti assume ad interim le deleghe alla Cultura.
Ansa delle 19:35

E la serata si aggiusta un po'.

7 commenti:

dalianera ha detto...

In questo modo, diciamocelo, avrà il Vittorio tutto il tempo per finire di leggere i suoi 30.000 volumi gelosamente custoditi nella sua bella e sfarzosa casa di Ferrara. Siamo felici per lui.

Complimenti Vittorio, e adesso, su, a casa a leggere che si è fatto parecchio tardi.

Hadamard ha detto...

Sgarbi è una delle persone più sgradevoli che mi è capitato di conoscere. Però, ammettiamolo, di arte e di cultura ne capisce più della Moratti.

Ad ogni modo una persona così non dovrebbe ricoprire incarichi pubblici. In nessun caso...

avereoessere ha detto...

bene, bene

isline ha detto...

Sarà una persona di indubbia cultura, ma gli manca l'educazione.

chit ha detto...

Non è che adesso lo riciclano come opinionista agli auropei di Calcio vero?! :-S

zefirina ha detto...

rottura
è un sostantivo adeguato

Franca ha detto...

Secondo me, Sgarbi è impresentabile, ma stavolta gli hanno fatto pagare il fatto che si è scagliato contro i parcheggi che la Giunta Moratti sta facendo e qui mi sa che lui non ha tutti i torti....