martedì 26 giugno 2007

Capi

Gianni De Gennaro è stato promosso a capo gabinetto del Ministro Amato: "incarico di prestigio" lo definisce oggi Repubblica.it.
Dunque per chi pensava che come minimo dovesse essere buttato fuori dalla polizia a calci nel sedere dopo le dichiarazioni di Michelangelo Fournier e Salvatore Genova sui fatti del G8 di Genova del 2001, è servito.
Invece di punire si continua a promuovere.
Nessun golpe: un semplice spostamento di pedine che non cambia assolutamente nulla.
Il nuovo Capo della Polizia è Antonio Manganelli (chiamarsi Canestrelli, per dire, no eh?!), ma il gran visir rimane De Gennaro.
Tutti contenti, a destra, a manca e al centro.
Forse un po' meno quelli che a Genova le hanno prese di santa ragione e stanno ancora aspettando giustizia.

7 commenti:

zefirina ha detto...

Promoveatur ut removeatur (promuovere per rimuovere!)
non diceva così un vecchio detto latino???
quando uno ha il potere mica se lo fa togliere così facilmente!

dalianera ha detto...

Manganelli... proprio un bel cognome: cos'è un auspicio?

Clark Kent ha detto...

SOTTOSCRIVO.......

intanto ti segnalo

Solo se ci DANNO FUOCO....
il nuovo post di clark kent su
http://www.smclarkkent.blogspot.com
cordialmente
clark

iMod ha detto...

Manganelli -> Polizia!

Un nome un destino!

S.B. ha detto...

eh già un destino... il nostro :-(

erbaviola ha detto...

eh già... non fosse mai che qualcuno si permettesse di fare chiarezza sui pestaggi attuati (e non solo al G8 di genova!!!)

sonounprecario ha detto...

..no ma guarda che per "gabinetto" si intende il water di casa Amato.
E credimi, non è un bell'incarico... Più che altro è uno scarico.