giovedì 14 giugno 2007

Bandiere

L'esercito russo ha deciso: via la bandiera rossa con la falce e il martello.
Ne arriverà una nuova ispirata alla simbologia zarista, con la croce di San Giorgio e l'aquila bicipite imperiale.
Tutto sommato, visto i tempi che corrono in Russia, la vecchia bandiera era un po' fuori luogo.

A Zapping un comunista (o un quercista, un ulivista, un pidiino, ora non ricordo bene) ha detto orgogliosamente che a una Festa dell'Unità di non so dove l'unica cosa di rosso che ha visto erano le tovaglie di carta.
Siamo sulla buona strada.

9 commenti:

Captain's Charisma ha detto...

Alla fine non credo sia una bandiera a fare la differenza...

S.B. ha detto...

Se va bene allo zar Putin...

dalianera ha detto...

Le tovaglie di carta rossa fanno sempre la loro porca figura.
Ritengo che siano insostituibili. :-)

Dblk ha detto...

E mo che non c'è più neanche la bandiera comunista contro chi tirerà i suoi slogan? ;) Ciao, Dblk

Fabio Guerrazzi ha detto...

Mi stupisco che esita ancora la festa dell'unità. Sento in giro che se ne occupa principalmente la sinistra giovanile, metà della quale sta con Mussi. mah

m_variabile ha detto...

...ma con l'avvento del Partito Democratico... che finer farà la festa dell'unità???

pibua ha detto...

...non ci sono più i comunisti di una volta... :-)

guccia ha detto...

:°°(

Ed ha detto...

@captain's: in effetti, fosse solo la bandiera..
@S.B.allo zar Putin andrà bene di sicuro!
@dalianera: sono come Guccini :-)
@dblk: tranquillo, qualcuno lo trova!
@fabio: eppure ti assicuro che l'ho sentito.
@m_variabile:faranno la festa della Pidu Pidu
@pibua: non è vero. Guarda Fassino!
@guccia: :D