sabato 12 maggio 2007

Vignette e manifesti

Family Day.
Berluschini non sa se andare o no.
Forse vorrebbe, ma non può. Un po' come Cicciobello Cicoria.
Anche perché si sa che famiglie ne tiene due e qualche figlio l'ha avuto da una moglie, qualcuno da un'altra, quindi, a essere sinceri, un po' di pudore c'è a farsi vedere in mezzo a un milione di famiglie perfette, quelli che dalle mie parti si sono definiti "Angeli del Bene".
Per fortuna ci pensa il Manifesto di oggi a far prendere la decisione al buon padre di famiglia.
Quando Bonaiuti gli mostra la vignetta di Vauro, Berluschini, scandalizzato e indignato, prende e va!
Questa la vignetta:


Qui l'audio.
Poi dicono che Il Manifesto non serve: oggi ha smosso il capo dell'opposizione, mica poco!

5 commenti:

signor ponza ha detto...

Una vignetta che ho trovato personalmente a dir poco spettacolare. Anche il Manifesto fa da oggi ufficialmente parte della folta schiera di terroristi.

Ed ha detto...

@signor ponza: pure io. Ma cribbio, non riescono più a sorridere!!

SI-FA-SI ha detto...

Vauro for President vien da dire:_)
Questa vignetta e' da spandere a macchia d'olio!!!:_)

SI

guccia ha detto...

Sempre grandi al Manifesto, è l'unico giornale che riesco a leggere senza incaxxarmi (più ovviamente una serie di altri meriti :P), sarò io che sono troppo critica?

raqqash ha detto...

Ciao e complimenti anche a te, ex Z-blogger :)
Certo sta vignetta di Vauro ci va giù pesante :D Chissà se Paparazzi l'ha letta...Avrei voluto vedere la faccia.
Un saluto