domenica 1 aprile 2007

Idealisti

Non c'è niente da fare: questi proprio non ce la fanno a sfuggire alla polizia.
Per un motivo o per l'altro ce l'hanno sempre in casa.
Stavolta se le sono date per decidere se andare con il centrosinistra o con il centrodestra.
Loro non hanno grossi problemi di ideologia: l'importante è andare dove c'è da magnà.
De qua o dellà, l'importante è che ce sia da magnà. Trallallà!
Poi mi viene un dubbio: non è che avranno voglia di andare nel PD?
Sarebbe la ciliegina sulla torta intesa proprio come quella che si fa a fette e se magna.

6 commenti:

mario ha detto...

Più che un dubbio una certezza.
Credo che questa voglia attanagli anche quelli dell'UDC.
Te li vedi 5 anni senza le mani in pasta?
Non è un caso che in Calabria la magistratura indaga su questi signori e su quelli della Margherita?
Però si aprono nuove opportunità di mercato.Per i cuochi.

Ed ha detto...

Mario: è nel loro DNA. Basta avere una poltrona, non importa con chi. E' gente tutta d'un pezzo :-)

velenero ha detto...

Ma la cosa più sorprendente è il loro talento nel riuscire a far scoppiare casini e ad organizzarsi in correnti contrapposte anche se sono rimasti in 12... :)

dalianera ha detto...

E' un partito (partito?) in perenne movimento (con mazzate al seguito che fanno sempre uomini di mondo).

pibua ha detto...

Hai presente quando da ragazzini si faceva il gioco della sedia? Si ballava e quando smetteva la musica tutti andavano a sedersi...ma mancava una sedia e quello che rimaneva in piedi era fuori dal gioco...ecco, più o meno è la stessa cosa!
Come siamo messi male!

zefirina ha detto...

ragazzi quanno c'è da magna me pare che nessuno se tira indietro!!!!
(in dialetto rende meglio)