giovedì 15 febbraio 2007

Sinistre anteprime

Sono quelle che vedo sui giornali (cartacei ed elettronici) in questi giorni, riguardo la manifestazione di sabato prossimo a Vicenza.
Mi ricordano i giorni precedenti il G8 di Genova, dove "i no global ne fecero di tutti i colori" (sentita ieri a Zapping)[sic!].
Si è fatto anche un gran parlare della Rossa Ilda Boccassini che avrebbe fermato le nuove BR. Ho sentito che tra gli arrestati ci sono "sindacalisti"[doppio sic] e che i Centri sociali sarebbero il postro ideale per il reclutamento di giovani aspiranti terroristi [triplo sic].
Il nostro Ministro dell'interno, il compagno (si dice ancora così degli ex socialisti?)Amato, lancia allarmi a caso come fossero caramelline. Quelle che gli americani lanciavano dai carri armati quando hanno liberato l'Italia (with a little help from some partisan).
Forse è proprio per far veder loro che no, non devono preoccuparsi: siamo sempre buoni amici.
Mi auguro con tutto il cuore che la manifestazione contro il Dal Molin sia davvero pacifica, che nessun cretino dica o faccia le cazzate dette e fatte in precedenti cortei (Nassirya, bandiere di Israele bruciate ecc.), che nessuno cada in provocazioni (scommetto che ci sarà impestato di provocatori infiltrati), che tutti stiano con gli occhi bene aperti, in modo da sbugiardare e fare anche un po' vergognare coloro che oggi agitano lo spauracchio della violenza e della repressione dura (Rutelli in testa, Amato a ruota).

4 commenti:

velenero ha detto...

mah... per me succederà qualche schifezza "pilotata"... perché altrimenti i giornali non avrebbero nulla di cui scrivere...

mario ha detto...

Spero anche io, ED.
Tre anni d'inadagini per smantellare le nuove BR.
Un tempismo incredibile negli arresti.
Io la vedo così.
Tre anni fa qualcuno ha orecchiato qualcosa. Qualcun altro ha suggerito di lasciar fare. Qualche altro ancora ha creduto di poter fare la rivoluzione di nascosto.
Qualcuno molto in alto guardava e sorrideva.
Alla fine qualcuno ha detto: prendeteli (ed ha pensato: dobbiamo trovare qualche altro residuo e dargli un pò di corda).
Molti oggi stanno alla finestra e scuotono la testa impartendo lezioni sulla violenza.
Noi abbiamo il compito arduo di resistere e non lasciare che ci facciano marcire il cervello.

Ed ha detto...

@Vele: purtroppo lo temo anch'io.
@Mario: sono d'accordo, queste cose tu ed io le abbiamo già viste trent'anni fa.
Mi domando una cosa, letto il fondo di Gabriele Polo sul Manifesto di oggi: domani al centro sociale di Imperia ci sono gli Assalti Frontali.
Se ci vado rischio mica di essere scambiato per terrorista? ;-)

heartprocession ha detto...

Sono le paure di tutti in queste ore purtroppo