giovedì 4 gennaio 2007

Pubblicità

Ultimamente il bel Mel riesce sempre ad avere un sacco di pubblicità gratuita quando escono i suoi film.
Era già successo con "La passione di Cristo": aveva fatto talmente tanto rumore che mi era passata la voglia di andarlo a vedere.
Adesso sta succedendo la stessa cosa con il suo ultimo lavoro, "Apocalypto".
L'ultimo film di Mel Gibson infatti è già accusato di plagio e di essere troppo violento per permetterne la visione a tutti.
Magari hanno ragione i "censori": loro il film l'hanno già visto, io no, ma per quanto mi riguarda, credo che farò come per "La passione di Cristo": non lo vedrò nell'immediato.

3 commenti:

Namor ha detto...

Io andrò a vederlo, anche perchè Mel regista non mi dispiace. Poi sai... Ognuno dice la sua, quindi secondo me la cosa migliore e vederlo, e farsi la propia idea in merito! Ciao

velenero ha detto...

Io invece non lo vedrò e basta... e più se ne parlerà, più me ne allontanerò per dispetto... :)

Lameduck ha detto...

Si preoccupano dei ragazzini che poi vanno al videonoleggio e prendono "Cannibal Holocaust". Ma li hanno visti certi videogames?
Come film mi incuriosisce, come il nuovo James Bond, che dicono di molto superiore alle aspettative. Magari per la Befana...